I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

Bregmacero
Antenna codlet - Cavo d'antenna

Ord. Gadiformes

Fam. Bregmacerotidae

Gen. Bregmaceros


 

Bregmaceros atlanticus  Goode & Bean, 1886
 

Il corpo è moderatamente allungato, ricoperto da scaglie cicloidi, sottili e lisce, che cadono con facilità. La linea laterale alta, vicina e parallela al profilo dorsale. La testa è piccola e con muso arrotondato. Gli occhi sono relativamente grandi, con la parte superiore dotata di una piccola membrana trasparente.
La bocca è piccola, terminale e inclinata; mascelle uguali  con una-due serie di denti sottili e mobili. Nel palato vi sono denti simili a quelli delle mascelle, mentre sono assenti ai lati del palato. Le aperture branchiali abbastanza ampie.
La prima pinna dorsale ha un singolo raggio lungo e innestato sulla testa; si adagia in un solco quando si ripiega ed è molto separato dalla seconda dorsale. La seconda pinna dorsale è lunga (1 raggio spinoso e 45-56 raggi molli), inizialmente alta, ma da metà corpo in poi decresce rapidamente fino in prossimità del peduncolo caudale, dove ricresce leggermente. La pinna anale (49-58 raggi molli, quinto e sesto i più lunghi) è simile e opposta alla seconda dorsale. Le pinne pettorali (17-19 raggi) sono corte e innestate abbastanza in alto. Le pinne pelviche si originano sulla gola sotto l'opercolo, hanno 3-4 raggi interni, corti e ramificati, e 3 raggi liberi esterni, spessi, e molto lunghi (tanto da estendersi oltre l'inizio della pinna anale) che quando ripiegati si adagiano in un solco laterale alla pinna anale.


 

Il colore può variare da grigio-marrone, più scuro scuro dorsalmente per caratteristica forte pigmentazione, a marrone chiaro o argenteo ventralmente. Sulle pinne possono esserci cromatofori scuri.

E' un piccolo pesce circumtropicale pelagico che vive in acque costiere o oceaniche, da 50 m ad oltre 1000-2500 m. E' oviparo con uova e larve planctoniche. Si ciba di zooplancton (particolarmente crostacei) e fitoplancton.

La pesca è occasionale in attività di strascico e senza importanza commerciale. Può raggiungere la lunghezza di 10 cm
Distribuzione nei tre oceani. Segnalato in Mediterraneo nello Stretto di Sicilia (per probabile rilascio occasionale da acque di zavorra) e nel  Mar Egeo, coste della Turchia per probabile insediamento).

Foto in
fishbase.se (
Murat Kaya)
-  api.gbif.org
-
 isramar.ocean.org.il

 

Sommario GADIFORMI
Gadiformes