Anna, la raccontastorie

Sto sulla sponda

Sto sulla sponda.
Con le mie ciglia scrivo sulla spiaggia...
una lingua di mare cancella le mie parole
e le tue
quelle che mi lasciarono
solchi e rughe sulle guance
quelle di carne e di sogni
di luce e bruma
di pane e sale
quelle che hanno sfidato
mille anni di solitudine e pianto.

Mendicante di te
accattona di te
affamata di te

Tendo ancora le mie mani
protese, a conca,
mentre imploro da te briciole d'amore....

scrivo il tuo nome sulla sabbia..
mentre tu ne gridi un altro
un altro, non il mio,

...sul tuo letto di spine e di tango...

 



Anna Marinelli

Sommario Altri Amici

www.colapisci.it