Anna, la raccontastorie

Amore senza nome

Il primo freddo ci colse ignudi,
ci irritò come bimbi
a cui strappano i balocchi.
Il primo acquazzone di settembre
ci strappò il sole dalle spalle...
Mentre  io ti camminavo affianco.
Muta io, mentre tu eri già lontano.
Invano  cercavo cogli occhi
l’ultima conchiglia
e ascoltarla, trepidante,
sperando che ripetesse
ancora una volta il tuo nome,
amore… senza nome


Anna Marinelli

Sommario Altri Amici

www.colapisci.it