I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

CAPPONE - GALLINELLA
Capone gallinella

Ord. SCORPAENIFORMES

Fam. Triglidae

Gen. Chelidonichthys


Foto di Roberto Pillon


Foto a cura di Samuel P. Iglésias in  www.mnhn.fr/iccanam

Chelidonichthys lucerna    (LINNEO, 1758)
E' più snella e affusolata della Trigla lyra

Ha corpo che si assottiglia nella seconda metà del corpo. Le squame sono piccole e non sono presenti ventralmente. Lungo la linea laterale sono presenti parecchi tubuli sporgenti. La testa è massiccia e larga, con profilo leggermente incavato e numerose spine. L'occhio è circolare e di modeste dimensioni. L'opercolo è dotato di parecchie appendici appuntite.  
La bocca, ampia e inferiore, ha sulle mascelle fasce di denti cardiformi.
Le due pinne dorsali sono inserite in un solco bordato da
placchette spinose, con punta all'indietro. La prima ha 8-9 raggi spinosi, di cui il secondo è il più lungo, e forma triangolare. La seconda si inserisce subito dopo la prima,  ha 15-18 raggi molli non molto alti ed è estesa. L'anale (14-16 raggi molli) è opposta alla seconda dorsale, ma è un po' più corta. La caudale (12 raggi) ha il bordo posteriore un po' incavato al centro.
Le pettorali (13-14 raggi)
sono molto ampie e a forma di ventaglio; gli ultimi tre raggi sono liberi, allungati  e articolatii. Le ventrali ha 1 raggio spinoso e 5 molli e sono grandi, ma molto più piccole delle pettorali..

Forma giovanile - Foto di Roberto PillonIl colore può assumere diverse intonazioni, dal rosso sporco o giallastro a grigiastro con macchie verdi o brune. Ventre bianco rosa e testa rossa carminata. Le pinne impari sono rossastre con macchie. Le pettorali, negli esemplari giovanili hanno una bordatura azzurra e sulla parte interna una macchia blu-nero con ocelli celesti; negli adulti la macchia nera diviene  meno scura e i puntini spariscono,  mentre la bordatura azzurra permane e la colorazione generale si scurisce verso il verdastro o violaceo.
E' una specie bentonica
che in estate frequenta fondali tra i 10 e 100 metri. Negli altri periodi scende in fondali entro i 300 m.  Cammina sul fondo con i raggi liberi delle pettorali. Se disturbata si insabbia. Emette inoltre un cupo rumore anche fuori dall'acqua. Il periodo di riproduzione è intorno a dicembre-febbraio. Si nutre di crostacei, misidacei e pesci. Si pesca con reti a strascico e abbocca voracemente ai palangresi di fondo. Raggiunge i 65 cm di lunghezza, ma mediamente è intorno ai 30 cm, e il peso di 6 kg, Le carni sono considerate molto buone per la zuppa di pesce.
Frequente sulle coste italiane, specie nell'Adriatico e nella laguna veneta

Nomi dialettali: 

GENOVA

choeussano.

LA SPEZIA

organetto.

VIAREGGIO

capocchione, organo, gallinella.

LIVORNO

gallinella, gallinella vera.

IMPERIA

gallinetta.

TRIESTE

luserna.

ROMA

cappone.

NAPOLI

cuoccio reale, faggiano.

ANCONA

mazzolina, capomazzo.

PESCARA

capone

CHIOGGIA

luzerna, maziola.

TARANTO

angiloiedda, cocceche.

GALLIPOLI

angiulu.

MANFREDONIA

teste.

REGGIO CALABRIA

cocciu.

CATANIA

cocciu.

MESSINA

cocciu, facianu

PALERMO

faciana.

SIRACUSA

facianu.

Scorpaeniformes
Scorpaeniformes