I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Elasmobranchii

TORPEDINE
NERA

Ord. TORPEDINIFORMES

Fam. Torpenididae

Gen. Torpedo

Torpedo nobiliana     Bonaparte, 1835
Torpedo (Tetronarce) nobiliana Bonaparte, 1835 in WoRMS

Foto in www.mnhn.fr/iccanamCorpo schiacciato e disco sub-circolare, più largo che lungo, troncato nella parte anteriore. La pelle è liscia, nuda e morbida. Gli occhi sono dorsali e piccoli e ad essi fanno seguito degli spiracoli relativamente poco grandi e senza appendici attorno. La coda è spessa e corta. Il muso è breve e leggermente rientrato rispetto al disco. Gli organi elettrici sono sono formati da circa 1000 colonnine prismatiche raggruppate in due lobi, situati ai lati degli occhi e disposte verticalmente nel senso dorso-ventrale. Ognuna delle colonnine è composta da 10-12 dischetti sovrapposti, con polo negativo sul lato ventrale e polo positivo su lato dorsale. La scarica elettrica è comandata dal sistema nervoso dell'animale e può raggiungere i 220 V.
La bocca è piccola, arcuata e munita in ambedue le mascelle di 4-5 serie longitudinali di denti triangolari, piccoli, arrotondati e con alcune cuspidi taglienti.
Le pinne dorsali hanno i margini arrotondati e sono ravvicinate tra loro; la prima dorsale è inserita quasi in corrispondenza della cloaca ed è più grande della seconda. Le pettorali sono grandi, robuste e con margini arrotondati e fuse con la testa. Le ventrali sono  arrotondate, con apici posteriori che superano la fine della prima dorsale, e leggermente staccate dalle pettorali. La caudale è grande, con margine posteriore leggermente incavato e lobi arrotondati. 


Foto di Joseph Kunkel


Foto in www.mnhn.fr/iccanam

La colorazione, dorsalmente, è marrone scuro tendente al violaceo o  nero, a volte con macchie bianche e punti scuri; ventralmente è bianco, coi margini del disco e delle pinne pelviche della stessa tonalità della tinta del dorso. La coda è marginata irregolarmente di scuro. 
Vive usualmente su fondi fangosi da 10 a 150
(10-350) m, ma può risalire anche ad un paio di metri o scende ad oltre 800 m; gli esemplari più adulti conducono pure vita pelagica e semipelagica. La riproduzione è ovovivipara e la femmina può contenere oltre  60 embrioni; il periodo di gestazione è di circa 1 anno e alla nascita i neonati sono lunghi 20-25 cm. Si nutre di pesci, compresi piccoli squali, e di invertebrati. Si cattura, occasionalmente, con reti a strascico. Può raggiungere 90 kg. di peso e 1.80 m di lunghezza, comunemente è intorno ai 40 cm. La sua scarica elettrica nei confronti dell'uomo non è mortale, ma può provocare forte dolore e malessere in generale.
Segnalata in tutti i mari italiani, ma molto rara.


Foto di Joseph Kunkel www.bio.umass.edu

Nomi dialettali

Veneto

Tremolo grando, Sgranfo grande

Sicilia

Tremula nira, Tremula 'mpiriali

Sommario Torpediniformes
Torpediniformes