I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Elasmobranchii

TORPEDINE MAREZZATA
Torpedine marmorata

Ord. TORPEDINIFORMES

Fam. Torpedinidae / Torpedininae

Gen. Torpedo

Torpedine marezzata - Foto Alberto Biondi

Torpedo marmorata     Risso, 1810
Torpedo (Torpedo) marmorata Risso, 1810  in WoRMS

Torpedo marmorata

Il corpo è caratterizzato da un disco arrotondato e da una coda corta e spessa. Le narici sono poste innanzi alla bocca e confluiscono in essa. La pelle è nuda e liscia. Gli spiracoli sono sub-circolari e sono muniti di 6-8 appendici molli. le cui punte convergono verso il centro dell'apertura.   Gli organi elettrici, sono formati da circa 500 elementi prismatici a colonnina.
La bocca si apre nel lato ventrale, è piccola e lievemente arcuata. Le mascelle hanno piccoli denti a cuspide singola, disposte a fasce. Le fessure branchiali si aprono ventralmente, dietro la bocca.

Le pettorali sono ampie e forti, arrotondate e fuse alla testa. La coda è carnosa e depressa e porta due pinne dorsali simili, arrotondate e vicine. La prima è più alta che lunga ed è più grande della seconda.
Le ventrali sono grandi e tondeggianti e la caudale è ampia e a forma dì triangolo quasi equilatero.

Torpedo marmorata - Foto Alberto Biondi
Particolare delle appendici attorno agli spiracoli

Il lato dorsale è normalmente bruno giallastro o rossastro con macchie bruno scure che gli conferiscono un aspetto marmorizzato. Il ventre è bianco-crema coi margini scuri.
Vive su fondali di sabbia e rocciosi da 5 a 20 metri e su fondali di fango fino a 100 metri.  Durante il giorno sta seppellita nella sabbio o in strette tane profonde. E' una specie ovovivipara vivipara con un periodo di gestazione di circa 10 mesi. Il numero degli embrioni varia da 5 a 32
(2-13). I neonati misurano circa 9 (10-14) cm di lunghezza. Si nutre di pesci (pleuronettiformi e altre specie bentoniche), che cattura grazie alla forte scossa elettrica (fino a 200 V) che è in grado di scaricare. Si cattura occasionalmente con reti a strascico. Può arrivare a 1 m di lunghezza totale, comunemente è intorno ai 60 cm. La sua scarica elettrica nei confronti dell'uomo non è mortale, ma può provocare forte dolore.
Nei mari italiani è abbastanza comune dappertutto, forse più raro nell'Adriatico

Torpedine marezzata - Roberto Pillon

Nomi dialettali

IMPERIA

Trembloì

GENOVA

Tremoixe, Battinetta

LIVORNO

Trompigliola, Strompigliola

ROMA

Tremola

GAETA

Tremola janca, Tremula pizzicata

NAPOLI

Tremula marmulina

TORRE DEL GRECO

Tremula liscia

REGGIO CALABRIA

Tremula antisicca

TARANTO

Tremula

VASTO

Treppainé

PESCARA

Trimmelé

ANCONA

Tremolo

VENEZIA

Tremolo

TRIESTE

Sgranfo

MONFALCONE

Tremolo

CAGLIARI

Tremulusa

ORISTANO

Sa Nacida

OLBIA

Torpedine

MESSINA

Tremula janca

CATANIA

Tremula niura, T. biunna, T. di rina

PALERMO

Tremula

Sommario Torpediniformes
Torpediniformes