I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Elasmobranchii

SQUADRO
PESCE ANGELO

Ord. SQUATINIFORMES

Fam. Squatinidae

Gen. Squatina


Foto in www.mnhn.fr/iccanam

Squatina squatina    (Linnaeus, 1758)

Ha corpo romboidale e schiacciato dorso-ventralmente, molto largo nella parte anteriore, ristretto posteriormente e fortemente assottigliato verso la coda. Lo zigrino, che ricopre completamente la pelle sul lato dorsale, si estende anche su gran parte della superficie ventrale. A volte, specie nei giovani, sulla linea mediana del dorso sono presenti delle spine, più accentuate in prossimità della prima dorsale. La testa è grande e ai suoi lati vi è una piega cutanea, con un lembo vicino agli angoli della bocca. Il muso è breve e più o meno arrotondato; sul suo margine anteriore si trovano le narici munite di valve leggermente sfrangiate. Gli occhi sono piccoli e situati sul lato dorsale, dietro ad essi si trovano gli spiracoli, piuttosto grandi e di forma semilunare. I barbigli delle valve nasali non sono frangiati e quello posteriore è appena sporgente dal lobo mediano, il quale è invece più o meno frangiato.
La bocca, terminale, è ampia e con il labbro superiore ad arco. Su ogni mascella vi sono mediamente 20 piccoli denti uguali, a base larga e cuspide centrale acuminata e con orli lisci. Le fessure branchiali sono 5 in posizione anteriore alle pettorali.
Ha due
pinne dorsali ben distanziate tra loro e poste in vicinanza della caudale; i margini anteriori sono quasi dritti e quelli posteriori e gli apici arrotondati. La caudale è breve, bilobata, con il lobo inferiore più sviluppato e più lungo del lobo superiore. Le pettorali sono quadrangolari e molto grandi ed espanse, anche anteriormente in modo da nascondere quasi completamente le aperture branchiali, ma non sono fuse alla testa; posteriormente si sovrappongono parzialmente alle pinne pelviche, che sono anch'esse molto sviluppate e di forma sub-triangolare. La pinna anale è assente.
 


Foto in www.mnhn.fr/iccanam

Tinta di fondo bruno verdastra con punti e macchie scuri e negli esemplari giovanili, macchie e  reticolati di linee bianche o più chiare. La parte ventrale è biancastra. Non vi sono ocelli sul corpo.
Ha
abitudini bentoniche e notturne; di giorno si adagia sui fondali sabbiosi o fangosi semi seppellita dalla sabbia o dal fango. Vive in profondità non molto rilevanti (5-150 m), specialmente in estate nel periodo riproduttivo.

Squatina squatina - marine speciesE' una specie ovovivipara, con riproduzione stimata biennale. Le uova sono grandi e l'embrione è provvisto di un grosso sacco vitellino. Le nascite si verificano nei mesi da dicembre a febbraio. Il numero degli embrioni varia da 7 a 25. La gestazione dura 8-10 mesi e alla nascita i neonati misurano intorno ai 24-30 cm. Si nutre di pleuronectiformi, razze,, molluschi e crostacei tra la fauna del fondo. Si cattura con reti a strascico intorno ai 5-30 metri su fondi sabbiosi o detritico-fangosi. A volte è pescato con reti da posta o con le sciabiche. Abbocca facilmente agli ami. La sua carne è poco stimata e viene consumata fresca o salata. La pelle una volta era considerata molto pregiata per levigare il legno o per ricoprire astucci o impugnature di spade. Le femmine possono superare i 2.4 m e i maschi 1.8 m, comunemente è intorno a 1.5 m. Gli esemplari più grandi possono raggiungere gli 80 (100) Kg. Se non disturbato non è pericoloso per l'uomo.
Una volta era abbastanza comune nel Nord Atlantico e in tutti i mari italiani, adesso è considerata una specie "gravemente minacciata di estinzione".

Nomi dialettali

GENOVA

Angeo,Pesciu angiou

LIVORNO

Squadro

TERRACINA , ROMA

Squadro, Pesce angelo

NAPOLI

Squadre 'arena

REGGIO CALABRIA

Squadru

GOLFO DI SQUILLACE

Squadru lisciu, Squadru monicu

TARANTO

Squadre

BARI

Squadr

PESCARA

Squadre

ANCONA

Pesce squadro

CHIOGGIA

Angelo

VENEZIA

Squalena, Sagrin

TRIESTE

Squaena

CAGLIARI

Pisci squadru

OLBIA

Squadru de fangu, Cenericu

SICILIA

Squadru

CORSICA

Sguerru, Pisci anghiulu

Sommario Squatiniformes
Squatiniformes