I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Elasmobranchii

RAZZA STELLATA
Razza

Ord. RAJIFORMES

Fam. Rajidae

Gen. Raja


Foto in www.mapa.es

Raja  asterias    Delaroche, 1809

Forma del disco rombica, più larga che lunga, con rostro  poco prominente. Il lato dorsale è ruvido, specie negli adulti. I maschi maturi hanno robuste spinule nella parte anteriore del disco, che possono indebolirsi o sparire nella regione centrale del dorso, e, a volte, hanno 1-2 serie di spine alari e un gruppo di spine malari. Lungo la linea mediana vi è una fila di 50-60 spine, che partono dalla nuca e arrivano fino alla pinna dorsale. La coda è spinulosa e negli adulti vi può essere una riga aggiuntiva di spine.
I denti, disposti a mosaico, sono ottusi nelle femmine, appuntiti e incurvati verso l'interno nei maschi. Le pinne pettorali hanno margini anteriori ondulati e margini posteriori leggermente convessi; gli apici sono leggermente arrotondati. Le pinne dorsali sono due dimensioni pressoché uguali; sono poste alla fine della coda e tra loro sono distanziate e inframezzate da 0-2 spine.  I maschi adulti normali hanno pterigopodi molto sviluppati
.




Foto in
www.regione.toscana.it

La tinta di fondo è variabile dal bruno marrone al giallo olivastro, macchiette più scure sono sparse sul doro, specie ai bordi del disco, e si alternano con ocelli giallastri, contornati circolarmente da 4/5 macchiette scure, che sono presenti anche sulle ventrali. Il muso è di colore ocraceo ed è privo di macchie.
E' una specie bentonica che frequenta
fondali fangosi o sabbiosi con detriti fino a 200 m e anche oltre (nello Jonio sono state ritrovate oltre i 400 m); più comunemente la profondità oscilla tra i 20 e i 50 m. In primavera si avvicina alla costa; in Sicilia si avvicina anche in inverno. La riproduzione è ovipara e le femmine sono state trovate gravide di uova fecondate durante tutto l'anno.  Le capsule ovariche (deposte annualmente, preferibilmente tra estate e autunno, in un numero oscillante tra 30 e 110) sono sottili, rigide e di forma rettangolare; il loro colore è verde-bruno trasparente. Lo sviluppo degli embrioni avviene in 5-6 mesi. Si nutre di tutti i tipi di animali bentonici. Si cattura con reti a strascico e con gangamelle sui fondi arenosi e detritici. Le carni sono considerate dagli estimatori come pregiate e vengono consumate fresche o congelate. Arriva a 70
(80) cm di lunghezza.
Sulle coste italiane è comune, specie nel Tirreno.


Foto di Akin Turker ILKYAZ's in www.ilkyaz.eu

Nomi dialettali

LIVORNO

Razza armata

LA SPEZIA

Rassa

TERRACINA

Arzilla di rena

ROMA

Arzilla

NAPOLI

Raja d'arena

VENEZIA

Baracola bianca, Raseta

PESCARA

Raggia

OTRANTO

Ragia stiddata

BRINDISI

Rascia

CAGLIARI

Scritta

TARANTO

Rascia

MOLFETTA

Rascia

CATANIA

Picara tunna

MESSINA

Pichira schizzata, Pichira fimminedda

TRAPANI

Picara stizziata

Sommario Rajformi
Rajiformes