I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Elasmobranchii

RAZZA
A CODA CORTA

Ord. RAJIFORMES

Fam. Rajidae

Gen. Raja


Foto in www.mnhn.fr/iccanam


Foto di Roberto Pillon

Raja brachyura    Lafont, 1873
Da non confondere con Raja brachyura (Günther, 1880), che
è sinonimo di Bathyraja brachyurops   (Fowler, 1910)

Ha un disco romboidale più largo che lungo, muso con rostro breve e arrotondato in punta e occhi grandi. E'  spinulosa sul dorso negli adulti (liscio nei giovani). Sono presenti 3-7 spine nucali nelle femmine adulte e una serie completa di 40-45 spine mediane nei giovani (incompleta nelle femmine adulte). I maschi adulti hanno tre serie di spine alari e un gruppo di forti spine malari. Il lato ventrale  è prevalentemente liscio, ad eccezione della zona rostrale e la metà anteriore del margine del disco; la base del torace è rugosa.
Nella mascella superiore sono presenti da 60 a 90 serie verticali di denti, piccoli e appuntiti.

Le pinne pettorali hanno i margini anteriori sinuosi e quelli posteriori leggermente convessi; gli apici sono arrotondati, specie quello interno. Le due pinne dorsali, poste nella parte terminale della coda, sono simili e distanziate fra loro.
La caudale è corta e massiccia.

La colorazione dorsalmente è ocracea, macchiata di punti bruno-scuri, estesi fino all'estremità delle pettorali, sulle pelviche e sugli pterigopodi. Ocelli di diverse misure sono disposti simmetricamente rispetto all'asse dorsale e sono circondati da punti più scuri. Il lato ventrale è interamente bianco giallastro. A volte nei giovani la punta del rostro è nera e la zona tra il rostro e le narici violacea, come il margine anteriore delle pettorali. La parte rimanente del ventre è bianca.
Abita fondali sabbiosi, fangosi e rocciosi tra i 15 e 380 m, più frequentemente entro i 100 m. E' una specie ovipara, con capsule ovariche grandi (12-14 cm), quasi piatte da un lato e molto convesse dall'altro (2 appendici sono molto lunghe e terminano in punta, altre 2 sono più corte). Annualmente depone da 40 a 90 uova
(30), generalmente da febbraio ad agosto e il periodo di incubazione dell'embrione dura circa 7 mesi. La nutrizione è carnivora, spesso a base di cicirello. Si cattura con palangresi di fondo e con reti a strascico. Raggiunge 1,25 m di lunghezza e 0,8 m di larghezza, con peso oltre 14 kg. Nei paesi nordici viene consumata fresca o congelata.
Rara per il Mediterraneo, anche se in Italia è localmente presente in prossimità dell'Asinara e La Maddalena. Segnalata anche nel Mar Ligure.


Foto di Antonio Colacino

 

Foto di Lycaon in wikimedia.org

Sommario Rajformi
Rajiformes