I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Elasmobranchi

Squalo occhio grosso
6 branchie

Ord. HEXANCHIFORMES

Fam. Hexanchidae

Gen. Hexanchus


Foto in fishbase.org

Hexanchus nakamurai     Teng, 1962
Molto simile a H. griseus

E' un piccolo squalo col corpo fusiforme e slanciato, la testa stretta, il muso lungo e francamente a punta, gli occhi ovali e grandi. Il peduncolo caudale è lungo e snello.
La bocca è ventrale e arcuata.
Nella mascella superiore ha, su ogni lato, 9 (10-12) denti aguzzi, inclinati all'indietro.  I primi due denti hanno una cuspide stretta adunca. I rimanenti hanno cuspidi laterali.  Nel mascellare inferiore c'è un piccolo dente centrale sulla sinfisi; seguono, per ogni lato, 5 denti a pettine grandi e allungati, con una cuspide più grande delle altre. Ha 6 fessure branchiali di altezza decrescente.


Foto in www.fishbase.org

La pinna dorsale è triangolare, di dimensione modesta, molto arretrata, con origine oltre la metà della ventrale. L'anale è più piccola della dorsale e si inserisce poco prima della della sua fine. Le pettorali hanno il margine posteriore leggermente incavato. La caudale ha due lobi distinti. Le ventrali si inseriscono a circa metà corpo ed hanno una base più estesa della dorsale. Non ha spine dorsali o anali.


Foto di Gloerfelt Tarp in www.fishbase.org

Il colore è grigio brunastro, più scuro dorsalmente e più chiaro ventralmente. Le pinne sono bordate di bianco. Gli occhi sono verdi fluorescenti. Gli esemplari giovani hanno la punta del lobo superiore caudale di colore nero.
Vive nella colonna d'acqua tra 0 e 600 m, più frequentemente tra i 90 e i 350 m, ma si  avvicina anche al fondo. Di notte può risalire  più spesso in superficie.
Specie ovovivipara, fino a 26 (13) embrioni, che alla nascita misurano tra 40 e 45 cm. Probabile che si nutra di pesci ossei e crostacei. Viene commercializzato per le pinne, l'olio di fegato e le carni. In alcune località viene spacciato per Palombo. Raggiunge 180 cm di lunghezza, comunemente è intorno ai 120 cm. Mediamente pesa intorno ai 20 kg
. Considerato raro nel mediterraneo, si pesca comunemente nello Stretto di Messina

Hexanchiformes
Hexanchiformes