I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Elasmobranchii

Squalo  seta

Ord. Carcharhiniformes

Fam. Carcharhinidae

Gen. Carcharhynus


 

Carcharhinus falciformis   (MŘller & Henle, 1839)

E' un grande squalo con corpo slanciato, con muso piatto non molto lungo e con punta arrotondata. Gli occhi sono circolari e grandi.
La bocca Ŕ dotata di denti triangolari, dentellati e con cuspide; quelli posteriori sono leggermente reclinati all'indietro. Le fessure branchiali sono sviluppate.
La prima dorsale si origina dopo i margini liberi delle pettorali, Ŕ relativamente poco grande ed ha l'apice arcuato. La seconda dorsale si origina dopo l'inserzione dell'anale; Ŕ molto piccola e bassa  e con margine inferiore libero molto allungato. Le pettorali sono allungate e con apice arrotondati o a punta. Non ha spine dorsali e anali. Presente una stretta cresta interdorsale.

Il colore del corpo, dorsalmente, Ŕ grigio-scuro con riflessi bronzei, che si schiarisce lungo i fianchi fino a diventare biancastro ventralmente. Una fascia bianca longitudinale e non sempre evidente si trova lungo i fianchi. Tranne la prima dorsale, le estremitÓ delle pinne sono scure.
Specie tropicale e dei mari temperati caldi, che frequenta usualmente la colonna d'acqua tra 0 e 500m, ma
 pu˛ scendere oltre i 4000 m. Normalmente si incontra nelle acque libere, in vicinanza di scogliere profonde o di isole, ma si avvicina, specie in etÓ giovanile, anche alle coste e talvolta giunge fino a riva.  E' uno squalo migratore, che caccia attivamente tonni e altri scombridi, ma si ciba anche di granchi, calamari e polpi. E' vivipira e che partorisce da 2 a 14 piccoli tra i 70 e 90 cm. La maturitÓ sessuale per i maschi Ŕ tra 187 e i 287 cm e per le femmine tra i 213 e i 230 cm. Raggiunge la lunghezza massima di 3.50 (pi¨ comunemente Ŕ intorno a 2.5 m) e il peso di 346 kg.
Nel Mediterraneo Ŕ abbastanza rara la sua presenza. Segnalato a
 Favignana, Sicilia

Sommario Carcharhiniformes
Carcharhiniformes