I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Elasmobranchii

SQUALO
RAMATO

Ord. Carcharhiniformes

Fam. Carcharhinidae

Gen. Carcharhynus


Foto di Carvalho Filho  in www.fishbase.org

Carcharhinus brachyurus  (GŘnther, 1870)

E' un grosso squalo dal corpo slanciato, senza cresta interdorsale. e dal muso grande, lungo e appuntito, che a volte si alza ripidamente verso la prima dorsale. Le narici non sono molto grandi. Gli occhi sono circolari e piccoli. I denti (15 per ogni sinfisi) della mascella superiore sono stretti, non hanno cuspidi, sono rivolti all'indietro ed hanno delle seghettature appena abbozzate.
La prima pinna dorsale si origina dopo le estremitÓ libere delle pettorali, Ŕ larga e con apice che sfila in una punta arrotondata. La seconda dorsale Ŕ piccola. La caudale ha il lobo superiore sviluppato e leggermente convesso verso l'origine. Le pettorale sono ampie e triangolari. Non vi sono spine dorsali e anali.

Il colore del corpo Ŕ bronzeo ramato, che schiarisce lungo i fianchi fino a diventare biancastro ventralmente. Una leggera striscia scura lungo i fianchi sfuma a partire da sopra le fessure branchiali fino alle pinne pelviche. Le pinne sono prevalentemente di colore uniforme, tranne le punte scure delle ventrali; negli esemplari giovani che vivono lungo i margini continentali le pinne pettorali sono pi¨ scure e con margini posteriori e con punte  neri.
E' una specie cosmopolita costiera e di alto mare che frequenta  la colonna d'acqua d 0 a 360 m in vicinanza della barriera corallina, ma a volte si trova anche vicino al fondo. E vivipara, con nidiate di 13(7)-20 piccoli; raggiunge la maturitÓ sessuale dopo i 230 cm. Si nutre di pesci ossei pelagici, cefalopodi, piccoli squali e razze. Raggiunge la lunghezza di 3.25 m ed un peso di oltre 300 kg. E' potenzialmente pericoloso per l'uomo.
Segnalato  in Sicilia, nel Golfo di Trieste, in Toscana.

Sommario Carcharhiniformes
Carcharhiniformes