I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Elasmobranchii

SQUALO NASO GRANDE
Squalo nasuto - Squalo di Knopp
Bignose shark

Ord. Carcharhiniformes

Fam. Carcharhinidae

Gen. Carcharhynus


Foto di Pedro Niny in biogeodb.stri.si.edu

Carcharhinus altimus   (Springer, 1950)

Ha corpo slanciato, con muso allungato, largo e arrotondato, con alette nasali sviluppate, prominenti e triangolari. Gli occhi sono circolari e non molto grandi.  Per ogni lato delle mascelle , oltre a 1 o 2 denti sinfisiali, vi sono 14-16 denti. Quelli superiori sono triangolari, grandi e con margini seghettati. I denti nella mascella inferiore sono dritti e affusolati, con cuspidi dentellati e margini seghettati finemente. Presente una cresta interdorsale alta e prominente. Le fessure branchiali sono di lunghezza modesta.
La prima pinna dorsale è relativamente alta e falcata, con apice smussato; si origina in corrispondenza o subito dopo il punto medio o subito della pettorale. La seconda dorsale piccola e con margine libero corto. L'anale è opposta alla seconda dorsale, ma la sua origine è leggermente arretrata e la dimensione più grande.
Le ventrali si originano in corrispondenza del punto medio tra le due dorsali. Le pettorali sono lunghe, ampie e lievemente falcate, con apice arrotondato o  poco puntuto; il margine anteriore è poco più di un quinto della lunghezza totale. La caudale ha il lobo superiore pronunciato.


Foto in xlsq.banzhu.net

La colorazione dorsalmente è grigio chiaro, a volte con riflessi color bronzo. Nei fianchi la colorazione sbiadisce, fino a diventare bianca ventralmente. Sempre lungo i fianchi può esserci una fascia biancastra sfumata.  Tranne le ventrali, tutte le pinne hanno gli apici scuri. Gli angoli interni delle pettorali sono neratstri. Negli esemplari vivi o catturati da poco, è osservabile una brillantezza verde lungo le fessure branchiali.
E' una specie cosmopolita che normalmente vive in acque tropicali e sub-tropicali tra gli 80 e i 200 (450) metri, ma si trovano anche fino a 800 m. Gli individui più giovani o durante la notte possono risalire fino a 25 m. La maturazione sessuale avviene per i maschi intorno alla taglia di 2,2 m,
che è leggermente inferiore a quelle delle femmine. La riproduzione è ovovivipera e possono essere partoriti da 3 a 11 piccoli  di 70-90 cm di lunghezza. Nel Mediterraneo la nascita avviene tra agosto e settembre. Si nutre di cefalopodi, pesci ossei e elasmobranchi. Si cattura con palamiti e palangari di profondità. Raggiunge la lunghezza di 3 m (mediamente è intorno ai 2.50 m) e il peso di quasi 170 kg.
E' entrato anche nel mediterraneo, ma la sua presenza è abbastanza rara. Potenzialmente è pericoloso per l'uomo, ma è difficile che venga a contatto con i bagnanti.

 

Sommario Carcharhiniformes
Carcharhiniformes