I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe Actinopterygii

PESCE
TROMBETTA

Ord. SYNGNATHIFORMES

Fam. Centriscidae / Macroramphosinae

Gen. Macroramphosus

Foto Alberto Biondi

Foto di Alessandro Pagano
Foto di Alessandro Pagano©

Macroramphosus scolopax    (LINNEO, 1758)

Elaborazione derivata da "Atlante dei Pesci delle coste italiane" - Giorgio BiniHa corpo ovale, allungato, molto compresso lateralmente, col muso a becco tubolare, ricoperto da piccole squame, robuste e ruvide al tatto (carene a punte e spinule sul marginelibero). Manca la linea laterale e le squame si estendono sull'opercolo, sulla testa, sul muso e anche sul globo oculare intorno alla pupilla.
Il margine del preopercolo è munito di minuscoli dentini. La bocca, molto piccola, è situata alla estremità del muso ed è priva di denti.
Le pinne dorsali sono due. La prima ha 6 raggi spinosi, di cui il
primo è cortissimo ed il secondo, molto lungo (entrambi i raggi sono molto robusti). La seconda dorsale è corta e inizia con una piccola spina, a cui seguono  11-12 raggimolli. L'anale (18-19 raggi) si inserisce all'altezza della metà della prima dorsale e termina oltre la seconda dorsale; rispetto a quest'ultima è più bassa e lunga più del doppio. La caudale (6-7 raggi) non è molto sviluppata ed ha una lieve incavatura al centro del margine posteriore. Le pettorali (16-17 raggi) sono inserite sui lati, leggermente più vicine al profilo ventrale. Le ventrali, molto vicine tra loro, hanno 1 raggio spinoso e 5 raggi molli; sono inserite quasi a metà lunghezza del corpo e sono molto più piccole delle pettorali.

Pesci trombetta in accoppiamento. Foto di Francesco Turano

Il colore del dorso e del muso è rosa con riflessi dorati o ranciati. I fianchi e la parte ventrale sono rosati con un marcato riflesso argentato. Le pinne sono trasparenti con una intonazione giallastra, sulle dorsali si può trovare qualche striatura rossastra.
Specie costiera che vive al disopra dei fondali fangosi tra i 100 e i 250 metri.
Ogni tanto si trova più vicino alla costa, specie di notte, nei pressi di Reggio Calabria  e di San Raineri a Messina. La maturità sessuale ha luogo nel mese di gennaio. Si nutre principalmente di crostacei e qualche volta di larve di pesci, di anellidi policheti e di cefalopodi. Si cattura occasionalmente con reti a strascico dei pescherecci di alto mare. Arriva a un massimo di 180 mm di lunghezza totale.
C
omune in Tirreno e nello Stretto di Messina; più raro nell'Adriatico.

Foto Alberto Biondi

Leggi "Pesci curiosi: trombetta e  beccaccini
di Francesco Turano"

  Nomi dialettali: .

GENOVA

trumbetta.

LIVORNO

pesce trombetta.

ROMA

soffietto.

NAPOLI

pesce trummetta.

VENEZIA

galinazza.

CROTENE

pisciu trombetta.

REGGIO CALABRIA

pisci tummetta.

CATANIA

pisci ferru, monaceddu 'impiriali.

MESSINA

pisci trummetta.

Sommario Syngnathiformes
Syngnathiformes