I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterigi

SOGLIOLA
DAL PORRO

Ord. PLEURONECTIFORMES

Fam. Soleidae

Gen. Pegusa


Foto di Roberto Pillon


Foto di Hans Hillewaert in wikimedia

Pegusa lascaris    (RISSO,  1810)

I pesci delle coste italiane - G. BiniHa corpo ovale, con pigmentazione e occhi sul lato destro, ricoperto di squame ctenoidi aderenti alla pelle e il cui margine libero Ŕ dotato di spinule. La linea laterale ha 115-150 squame tubolate. Gli occhi sono piccoli e arrotondati e quello superiore Ŕ un po' spostato in avanti.
Il profilo anteriore del muso Ŕ arrotondato e
sopravanza leggermente la bocca, la quale Ŕ piccola.
La pinna dorsale ha 79-89
(69-87) raggi molli e si estende dal muso alla caudale, a cui si unisce con una bassa membrana. Anche l'anale (53-73 raggi) si unisce con una membrana alla pinna caudale. Quest'ultima (18 raggi) Ŕ corta e col margine posteriore arrotondato. Le pettorali (8-9 raggi) sono circa uguali nei due lati, il primo raggio delle ventrali Ŕ inserito all'altezza dello spazio post-oculare.


Foto a cura di Samuel P. IglÚsias

Il colore del dorso oculare varia dal giallo bruno al rosso bruno, con numerose macchie scure e punti chiari sparsi sul corpo e sulla testa. La pinna pettorale porta al margine posteriore una macchia nera circondata da un alone bianco giallastro.  Sulle membrane delle pinne dorsale e ventrale si trovano delle fasce scure simmetriche.
E' una specie bentonica che vive tra i 100 ed i 350 metri e non entra in acque salmastre. La riproduzione avviene da maggio ad agosto. Quando l'avannotto raggiunge i 10 mm, l'occhio comincia a migrare per raggiungere rapidamente il lato destro della testa. Alimentazione a base di piccoli molluschi e crostacei. Si cattura con reti a strascico e occasionalmente con reti da posta. Pu˛ raggiungere i 40 cm di lunghezza.
L
ungo le coste italiane Ŕ rara.

Nomi dialettali: confusa con la specie similare Solea
Veneto:  Sfogio dal porro

Sommario Pleuronectiformi
Pleuronectiformes