I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterigi

ROMBO LISCIO
Soaso

Ord. PLEURONECTIFORMES

Fam. Scophthalmidae

Gen. Scophthalmus


Foto del dr.
Akin Turker ILKYAZ  in www.ilkyaz.eu


Foto di Roberto Pillon

Scophthalmus rhombus    (LINNEO 1758)
E' molto simile al rombo chiodato

Il corpo, romboidale, è più ovale che circolare e possiede gli occhi sul lato sinistro, con l'inferiore spostato in avanti verso il muso. La pelle è liscia e coperta da piccole squame cicloidi, molto aderenti, su entrambi i lati e sui raggi delle dorsali e anale. Non vi sono tubercoli e la linea laterale, su cui si trovano 115-125 squame, è dritta, tranne una forte curvatura in corrispondenza delle pettorali e un ramo sovratemporale.
La bocca è ampia (raggiunge il bordo posteriore dell'occhio) e munita di denti piccoli e ricurvi; anche sul vomere vi sono denti ad uncino, mentre sui palatini i denti sono più fini e cardiformi. Il setto branchiale è senza forame.
La pinna dorsale (73-83 raggi) si origina avanti l'occhio superiore ed ha i
primi raggi allungati con molte ramificazioni e non uniti completamente dalla membrana interradiale. L'anale (56-62 raggi) somiglia alla dorsale, ma è più corta; entrambe raggiungono l'inizio del peduncolo caudale. La pinna caudale è ampia e con il bordo posteriore arrotondato. La pettorale del lato oculare è più grande dell'altra. Le pelviche sono a base allungate e sub-uguali.


Foto di Roberto Pillon


Foto in www.svenskfisk.se

La colorazione varia dal bruno scuro a grigiastra, frequenti numerose macchie scure o delle aree più chiare marginate di scuro. Quasi sempre vi sono delle macchie bianche più grandi al bordo superiore e inferiore del corpo.
Vive sulla sabbia o sul fango tra i 5 i 70
(80) m, ma può trovarsi anche a 125 m di profondità. Gli esemplari più giovani stanno a profondità più modeste, tanto che abita anche le acque salmastre e entra nella laguna veneta. La riproduzione è nei mesi invernali, da febbraio a marzo. Le uova sono pelagiche e si trovano nel plancton. L'alimentazione è carnivora. Si cattura con rete a strascico. Ha la carne ottima di sapore, ma meno del rombo chiodato. Raggiunge al massimo 75 cm e un peso di 30 kg. In media gli esemplari del mercato sono intorno ai 20-40 cm e ad 1 kg.
Diffuso lungo le coste italiane.


Foto in Pescheria Antonio


Foto di Roberto Pillon


Foto di Roberto Pillon


Foto di Roberto Pillon

Nomi dialettali

GENOVA

Roumbo

LA SPEZIA

Rumbu

LIVORNO

Rombo di rena

IMPERIA

Rumbo du fundu

TRIESTE

Sfazo

ROMA

Rombo, Rombetto

NAPOLI

Rumme liscie

GAETA

Rumme liscie

ANCONA

Suaso

PESCARA

Romme

TORRE DEL GRECO

Taccone

OLBIA

Rumbulu lisu

RIMINI

Rombo, Soaso

BARI

Rumm

CATANIA

Passira

MESSINA

Rummulu

TRAPANI

Linguata

PALERMO

Rummu lisciu

Sommario Pleuronectiformi
Pleuronectiformes