I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterigi

PASSERA
Passera nera
Passera pianuzza

Ord. PLEURONECTIFORMES

Fam. Pleuronectidae / Pleuronectinae

Gen. Platichthys


Foto di Hans Hillewaert in wikimedia

Platichthys flesus    (LINNEO, 1758)

Ha corpo ovale, coperto sul lato oculare da squame incapsulate nella pelle e non visibili e di tubercoli ossei variamente sviluppati, che danno un aspetto ruvido al tatto, specie alla base della pinna dorsale e anale. La sua larghezza è inferiore alla metà della lunghezza. La linea laterale è presente su ambedue i lati; è debolmente arcuata sopra le pinne pettorali e si estende nella zona sopra-temporale. Su di essa si contano circa 80 pori. La testa ha gli occhi sul lato destro, ma in alcuni individui gli occhi e la pigmentazione si trovano sul lato sinistro. L'occhio inferiore è leggermente più avanti ed è separato dal superiore da una stretta cresta ossea rugosa.
La bocca è piccola e terminale.
I denti sono piccoli e quasi sempre sono in unica serie.
La pinna dorsale (53-67 raggi molli) inizia all'altezza della metà dell'occhio superiore e arriva fino al peduncolo caudale. L'anale ha 36-46 raggi molli ed ha un aspetto simile alla dorsale, ma è molto più piccola. La caudale ha bordo tondeggiante e troncato agli angoli. Le pettorali e ventrali sono quasi uguali e ben sviluppate.


Foto di Sven Kullander  in artedi.nrm.se

La colorazione è verde-olivastra, più o meno chiazzata di scuro, talvolta con macchie arrotondate nerastre o aranciate. Lato cieco bianco, a volte con qualche chiazza bruna. Pinne dorsale e caudale spesso con macchie o strisce rossastre. Alcuni individui hanno pigmentazione su ambo i lati del corpo.
Specie che sopporta alte variazioni di salinità e che negli stadi giovanili risale, anche di molto, i grandi fiumi. Di inverno guadagna fondali più profondi, anche fino a 60 m. Si nutre di piccoli crostacei, molluschi gasteropodi bivalvi, anellidi e minuscoli pesci. Si cattura con reti a strascico, con le sciabiche e con ami. Può crescere fino a 60 cm, comunemente arriva a 50 cm.
Segnalato nel Tirreno e nella Sardegna.

Passera pianuzza - Caorle - Foto Roberto Pillon

Foto di  K. Stergiou in  fishbase
Foto in
www.opalesurfcasting.net

In tassonomia venivano attribuite due sottospecie:

Platichthys flesus flesus (italicus): (9-13 branchiospine inferiori sul primo arco branchiale; cresta post oculare che termina con una sporgenza arrotondata, tubercoli ossei presenti sulla parte anteriore, sulla linea laterale e su altre parti del corpo)

Platichthys flesus luscus: (7 o 8 branchispine inferiori sul primo arco branchiale; cresta post oculare terminante con una lama sporgente, tubercoli ossei ridotti o assenti sulla linea laterale)

Nomi dialettali

GENOVA

Passaua. 

LA SPEZIA

Passaua.

VIAREGGIO

Passera.

TRIESTE

Passera

ROMA

Passera.

NAPOLI

Passara, passarella.

GAETA

Rummo.

ANCONA

Passera.

VENEZIA

Passara, Passarin, Pansona.

CHIOGGIA

Passarin, Latesiol.

CAGLIARI

Palaria steddara.

SALERNO

Passera.

BARI

Passr.

MANFREDONIA

Passarello, Passariello.

CROTONE

Passerino.

CATANIA

Passira.

PALERMO

Passaru.

PORTO EMPEDOCLE

Linguata pianusa, Panti.

Sommario Pleuronectiformi
Pleuronectiformes