I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Ciclostomi

LAMPREDA
MARINA

Ord.  PETROMIZONTIFORMI

Fam. Petromyzontidae

Gen. Petromyzon


Foto in
dsiphoto.mnhn.fr

Petromyzon marinus     LINNEO, 1758

Il corpo Ŕ anguilliforme e la sua sezione varia lungo il corpo: anteriormente Ŕ cicolare, al centro ovoidale e posteriormente appiattito ai lati.
La pelle, nuda, Ŕ ricoperta dý muco vischioso.
Nella parte superiore della testa ha una sola narice a tubicino con orli lievemente sporgenti.
L'occhio Ŕ piccolo, pi¨ alto che largo. Dispone di sette fori branchiali di forma quasi circolare.
La bocca, quasi una fessura che si sviluppa in lunghezza, nella parte posteriore Ŕ conformata in modo tale  da poter aderire al fondo o al corpo dei pesci. Quando la bocca Ŕ aperta assume una forma discoidale e mette in evidenza 4 file di papille carnose, quasi sempre frangiate.

Non ha mascelle, ma in compenso ha la cavitÓ boccale tappezzata da denti cornei acuminati, che si rinnovano periodicamente.

Non ha pinne pari e le impari sono limitate a due dorsali della stessa forma, di cui la seconda Ŕ circa lunga il doppio della prima e alla codale, che si estende di pi¨ sul lato ventrale che su quello dorsale.


Foto di
Anders Salesj÷,
fishbase

I piccoli sono bianchi inferiormente e da grigio ardesia a nero-azzurro supermente. Gli esemplari pi¨ grossi hanno i fianchi marmorizzati in ardesia nerastro, su fondo grigio biancastro, il dorso Ŕ pi¨ scuro e a macchie pi¨ grandi e il lato ventrale Ŕ bianco sporco.
E' una specie che sopporta notevoli sbalzi di salinitÓ e di temperatura e, pertanto, si pu˛ trovare in acque dolci o salmastre, ma, anche, in mare fino a 600 metri circa di profonditÓ. La riproduzione, una sola volta nella vita e in primavera inizio estate, avviene in acque dolci. La femmina pu˛ avere oltre 200.000 uova, piccole e sferiche. Gli stadi larvali trascorrono da 3 a 5 anni nei corsi d'acqua, nascoste sotto le pietre o in anfratti, poi si trasformano nello stadio adulto e migrano al mare.
Gli stadi larvali si nutrono di plancton e quelli adulti sono parassiti di altri pesci. Non abboccano agli ami e vengono raramente prese con le reti. Le dimensioni massime dell'adulto raggiungono quasi il metro.
E' presente
ovunque, ma rara sulle coste italiane.


Pesca fluviale con rete fissa a marea


Pesca con tramaglio a deriva

 

Nomi dialettali

GENOVA

Sussa-eixe

Piemonte 

Prelun

Pavia

Zufflot

TRIESTE

Magna pegola

NAPOLI

Zucaprete

PESCARA

Succhiapasce

VENEZIA

Lampredon

CAGLIARI

Suga pixi

CORSICA

Succhia pece

MESSINA

Alampia

SICILIA

Zuccpisci

VASTO

Magnapaisce

Sommario petromizontiformi
Petromyzontiformes