I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

RE DI TRIGLIE ORIENTALE

Ord. PERCIFORMES

Fam. Acropomatidae

Gen. Synagrops


Foto in nfrdi.re.kr

Synagrops japonicus   (Döderlein, 1883)  

La famiglia Acropomatidae è composta di 33 specie marine. Due di esse hanno un organo di luce nella parte ventrale del corpo e l'ano situato nei pressi della base delle pinne ventrali. Si trovano in tutti i mari temperati e tropicali, di solito a profondità di alcune centinaia di metri. Sono generalmente piccoli, non più di 15 cm.

 

Corpo allungato e compresso, coperto da larghe squame cicloidi e caduche, che sulla testa sono molto grandi; 30 squame si trovano lungo la linea laterale, la quale arriva fino alla base della pinna caudale. L'occhio è grande e circolare e il suo diametro è maggiore della lunghezza muso.
La bocca è sub-terminale e, aperta obliquamente, si estende fino a all'altezza di metà occhio; la mascella inferiore è leggermente prominente.  Fasce di denti villiformi si trovano sulla mandibola, accompagnati con  3-6 grandi denti caniniformi. Denti piccoli e villiformi si trovano su vomere e palatino. Il preopercolo è angolato, con orlo e cresta seghettati o interi. L'opercolo ha 2 o 3 spine appiattite. 10-12 branchiospine sono sul ramo più basso del primo arco.
Le pinne dorsali sono 2, la prima con 9 raggi spinosi e la seconda con 0-1 raggio spinoso e 8-9 raggi molli. La pinna anale ha 2-3 raggi spinosi e 6-7 raggi molli ed è contrapposta alla seconda dorsale, a cui somiglia, ma è meno alta. La pinna caudale è molto forcuta, con 17 raggi (9+8). Le pinne pelviche sono sviluppate ed hanno una spina e 5 raggi molli. Le pinne pettorali sono grandi ed hanno 15-17 raggi. Le vertebre sono 25, 10 precaudali e 15 caudali.

 


Foto di Takasu in kahaku.go.jp

 


Foto Kimura in  kahaku.go.jp

 

Colore del corpo uniformemente bruno-nerastro, più scuro dorsalmente. Negli esemplari più grandi il ventre è più chiaro.
Specie bento-pelagica, che vive su fondi sabbio-fangosi tra i 200 e gli 800 m, lungo i bordi della piattaforma continentale o i margini di isole. Probabile periodo riproduttivo strutturato in due fasi (aprile-giugno e settembre-gennaio) e uova presumibilmente pelagiche. Viene catturato occasionalmente  con reti a strascico di profondità. Raggiunge i 40 cm di lunghezza totale.
In Giappone le sue carni sono apprezzate e viene commercializzato fresco o ridotto a farina di pesce.
Specie dell'indo-pacifico, Africa Orientale, Hawaii. Prima segnalazione nel Mar Ligure (Orsi Relini L., 1990,  Oebalia, 16-1: 217-223)


Foto in eol.org

Fonti: FAO, Fishbase, BULLETIN 100, UNITED STATES NATIONAL MUSEUM, eol.org

Sommario Perciformi
PERCIFORMES