I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

OCCHIALONE
Pagello

Ord. PERCIFORMES

Fam. Sparidae

Gen. Pagellus

mupu - Occhialone - Foto di Walter Preitano
Foto di Walter Preitano

Pagellus bogaraveo   (Brünnich, 1768)

Corpo allungato, compresso lateralmente, con profili dorsale e ventrali molto simili. E' coperto da squame grandi, che fermano in corrispondenza del margine posteriore dell'occhio; sulla linea laterale (molto evidente) le scaglie sono 60-74. La  testa è corta ed ottusa e negli esemplari grossi è evidente una bozza frontale. Il muso è tondeggiante. L'occhio è circolare e molto grande (negli esemplari pescati in profondità e portati in superficie rapidamente gli occhi si estroflettono).
La
bocca, terminale inferiore,  non è molto grande. Sulle mascelle si trovano denti p
iccoli e conici disposti in serie fitte e strette, che posteriormente sono modestamente molariformi.
Ha un'unica pinna dorsale. La prima parte è composta da 12-13 raggi spinosi che si ripiegano in un apposito solco; il primo raggio è molto più corto degli altri, i quali hanno una altezza costante. La seconda parte è composta da 11-14 raggi molli che decrescono lentamente e si fermano abbastanza prima del peduncolo caudale. La pinna anale (3 raggi spinosi, di cui la prima è molto corta, e 11-13 molli è opposta alla parte molle della dorsale, ma comincia e finisce dopo.
Le pettorali (16-17) raggi sono falciformi e allungati all'indietro superano l'apertura anale. Le ventrali (1 raggio spinoso e 5 molli) sono a ventaglio e più piccole delle pettorali. le ventrali toraciche con una sola spina. La caudale (17 raggi) è grande, forcuta e con lobi distinti e appuntiti.


Foto in www.mnhn.fr/iccanam

La colorazione è grigiastra, che può tendere al giallastro o al rossastro, e con riflessi argentei, più scura dorsalmente e biancastra ventralmente. Una macchia nerastra è presente all'inizio della linea laterale e un'altra, meno evidente, alla base della pinna pettorale
Esemplare adulto di occhialoneFrequenta nei mesi estivi fondali rocciosi intorno ai 30-50 metri. Normalmente si trova su fondali fangosi o a coralline, anche a profondità notevoli (600m). Le forme giovanili di 10-15 cm nel periodo primaverile ed estivo si avvicinano molto alla costa.  E' in pesce che si raggruppa in branchi di individui della stessa taglia. Il periodo di maturità sessuale è all'inizio della primavera. Le uova sono galleggianti. Ha alimentazione carnivora e si pesca con tramagli, reti a strascico di profondità e con palangresi di fondo. Le carni sono sode e di ottima qualità, molto apprezzata in Sicilia. Gli adulti misurano tra i 30 e i 40 cm di lunghezza, ma  possono raggiungere anche il mezzo metro.
C
omune nei mari d'Italia

Nomi dialettali

GENOVA

Bezugo

LIVORNO

Occhialone

PORTOFERRAIO

Parago

NAPOLI

Pezzogna, Grassuocchio, Uocchio larghe

OTRANTO

Occhione

TARANTO

Scazzatiedde

MOLFETTA

Pezzogne

PESCARA

Paggelle

GIULIANOVA

Cchjalà

RIMINI

Molo, Occhialone, Alboretto

VENEZIA

Albaro bastardo

TRIESTE

Orada

CAGLIARI

Basucu

MESSINA

Mupu, Mopu

CATANIA

Mupa

Sommario Perciformi
PERCIFORMES