I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

MORMORA
Marmora

Ord. PERCIFORMES

Fam. Sparidae

Gen. Lithognathus

 


Foto di Walter Preitano

Lithognathus mormyrus   (Linneo, 1758)

Corpo allungato e ellittico, molto compresso lateralmente, con testa grande e profilo quasi rettilineo, con muso a  punta. E' coperto da squame grandi, che lungo la linea laterale sono 59-65. L'occhio è relativamente piccolo e posto nella parte superiore della testa.
La bocca
è situata inferiormente, è abbastanza ampia e leggermente protrattile; le labbra sono spesse. Le mascelle sono munite anteriormente di denti sottili su diverse file. Superiormente vi sono tre o quattro file di molari e due o tre file inferiormente.
Ha una sola dorsale bassa con 11/12 raggi spinosi (il primo è più corto degli altri) e 12 molli di altezza decrescente. L'anale (3 raggi spinosi e 10-11 molli) è più bassa e della parte molle della dorsale, a cui è opposta. La pinna caudale è forcuta e con lobi appuntiti. Le pettorali (15-16 raggi) sono lanceolate, ma non molto lunghe. Le ventrali (1 raggio spinoso e 5 molli) sono piccole.

La colorazione del corpo è grigio argentea, più scura dorsalmente (con qualche riflesso marrone) e chiara, quasi bianca, ventralmente. Più o meno marcatamente, sono presenti 10-14 strisce verticali bruno-nerastre di grandezza variabile; a volte queste strisce si presentano come sottili righe verticali grigie.
Vive quasi sempre a stretto contatto di fondi sabbiosi o misti di sabbia e fango, al massimo a 20 m di profondità. A volte è solitario o in piccoli gruppi. Può risalire le imboccature dei fiumi o entrare nelle lagune salmastre, ma resiste bene anche ad acque molto salate. Di notte si insabbia parzialmente.
Si riproduce a giugno e luglio e le uova sono galleggianti.
L'
alimentazione è formata dagli organismi viventi nella sabbia e nel fango del fondo. Viene catturato con le sciabiche da spiaggia e anche con le reti a strascico dei pescherecci in acque vicino alla costa. Abbocca facilmente agli ami e capita anche nei tramagli. Ha carni bianche, sode e gustose. Raggiunge al massimo i 30 cm di lunghezza.
E' diffuso in tutto il Mediterraneo


Foto di Roberto Pillon


Foto di Roberto Pillon

Nomi dialettali

IMPERIA

Mormua

SAVONA

Mormora

GENOVA

Pagai, Mormoa

Civitavecchia

Marmora

ROMA

Marmarozza

GAETA

Marmele, Marmoro

NAPOLI

Marmolo, Marmoro Mirmora

TORRE del Greco

Marmele

CALABRIA

Gajulu, Ajula Praila

CROTONE

Murmura

TARANTO

Cascioli, Voscele

GALLIPOLI

Casciulu

OTRANTO

Casciulu

BARI

Gasciola

PESCARA

Murmere, Lavurata

ANCONA

Mormoro

CHIOGGIA

Mormora Mormorino

CAGLIARI

Murmungioni

OLBIA

Marmura, Murmura

PALERMO

Gajtila, Aiula

SIRACUSA

laiula

PORTO Empedocle

Mole

Manfredonia

Mormi

MESSINA

Aiula

Sommario Perciformi
PERCIFORMES