I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

DENTICE

Ord. PERCIFORMES

Fam. Sparidae

Gen. Dentex


Foto di Francesco Turano

Dentex dentex    (LINNEO, 1758)

Ha corpo ovale, arcuato superiormente  e compresso ai lati. E' coperto da squame forti e relativamente grandi, che sulla linea laterale (evidente e parallela al profilo dorsale) sono 55-68. La testa Ŕ massiccia e presenta una specie di bozza frontale. L'occhio Ŕ relativamente piccolo, di diametro inferiore a quello di tutte le altre specie di Dentex. In alcuni esemplari maschi vecchi il profilo della parte anteriore del corpo ha uno sviluppo ipertrofico del bordo superiore della cresta sopraoccipitale.
La bocca Ŕ ampia, situata nella parte inferiore e terminale del muso, ed Ŕ munita di
numerosi denti acuti  di differente grandezza, di cui quattro superiormente e quattro inferiormente notevolmente pi¨ grandi e caniniformi.  
La pinna dorsale ha una prima parte con 11 raggi spinosi, di cui i primi due sono pi¨ corti, e una seconda parte con 11-12 raggi molli, di altezza quasi costante. L'anale  (3 raggi spinosi e 7-9 molli) Ŕ opposta alla parte molle della dorsale, a cui assomiglia, ma Ŕ meno estesa. Le pettorali (14-15 raggi) sono lunghe e falciformi. Le ventrali (1 raggio spinoso e 5 molli) sono larghe e leggermente pi¨ corte delle pettorali. La caudale Ŕ
robusta e a lobi appuntiti e separati.

Dentex dentex (J) - Dentice - Foto di Antonio Colacino
Dentex dentex (J)

La colorazione negli esemplari piccoli e medi Ŕ fondamentalmente azzurra nel dorso, che diviene argentata sui fianchi e bianca nella parte ventrale.  Vi sono anche macchie pi¨ scure e riflessi violacei, rosati e azzurro metallico che spariscono dopo la morte. Le pinne pettorali sono rossastre. Le pinne ventrali e anale possono presentare riflessi o marginature azzurre. I grossi esemplari hanno invece una colorazione generale rossastra vinosa; a volte il corpo Ŕ percorso da linee orizzontali grigio giallastre.
Ha abitudini costiere ed Ŕ molto aggressivo; si riunisce in gruppi composti di esemplari della stessa taglia, ma pi¨ spesso Ŕ solitario o a coppie. Abita sui fondali scogliosi della platea continentale fino a circa 200 metri di profonditÓ. In primavera si avvicina alla costa, in inverno guadagna maggiori profonditÓ. Durante il giorno Ŕ sempre in movimento e non si lascia avvicinare facilmente. 
Dentex dentex juvenileLa riproduzione avviene
verso la primavera avanzata. Si nutre di pesce azzurro (sarde, alici) e di molluschi cefalopodi. Si pesca sui fondi rocciosi e sulle secche coralline con la traina sia con esca finta, sia con cucchiaino, sia con esca naturale.  Con i palangresi innescati con sarde e con polpi e calamari viene catturato in genere su fondali da 15 a 30 metri. Capita nei tramagli e con la rete a strascico. Raggiunge nelle acque italiane una lunghezza superiore al metro e oltre i 12 chili di peso.
Vive in tutto il Mediterraneo


Foto di Francesco Turano

Leggi " Dentici, nel buio profondo" di Francesco Turano

Nomi dialettali

IMPERIA

Dentice

GENOVA

Dentexo

LA SPEZIA

Dentesu

VIAREGGIO

Dentýci

GAETA

Dentato, Denticuozzo

NAPOLI

Dentice

TORRE DEL GRECO

Rentice

SALERNO

Dentici

CROTONE

Dentici

TARANTO

Dendate, Dottu

GALLIPOLI

Tantatu

BRINDISI

Tentatu

BARI

Dentat

MOLFETTA

Dendate

PESCARA

Dintale

ANCONA

Dentice

FANO

Dentale

RIMINI

Dentice, Dental

VENEZIA

Dental

TRIESTE

Dental

CAGLIARI

Dentixi, Dentulotto

OLBIA

Dentighe, Dentice, Dentul

MESSINA

Dentici, Dintatu

PALERMO

Dentici

PORTO EMPEDOCLE

Dentale

Sommario Perciformi
PERCIFORMES