I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

ALALUNGA

Ord. PERCIFORMES

Fam. Scombridae / Scombrinae

Gen. Thunnus


Foto in www.mnhn.fr/iccanam

Thunnus alalunga     (BONNATERRE, 1788)

Ha corpo fusiforme, panciuto nell'adulto, ricoperto di squame piccole. Il corsaletto, che ha squame più grandi, si estende fino a metà della lunghezza. La linea laterale, poco marcata, ha circa 210 squame. Ai lati del peduncolo caudale (molto strtetto) vi è una carena robusta fra due piccole carene alla base dei lobi della caudale. La testa e l'occhio sono grandi.
La bocca è ampia e arriva all'altezza del centro dell'occhio, le mascelle (quasi uguali) sono
dotate di una fila di dentini acuminati. Altri dentini si trovano sul vomere e sui palatini.
Le pinne dorsali sono due. La prima ha 11-14 raggi spinosi, di cui i primi 3 molto più alti, ed è abbastanza estesa. La seconda (12-16 raggi) è quasi contigua alla prima e ha una forma triangolare con lobo anteriore appuntito; è corta ed è seguita da 7-9 pinnule. La pinna anale (11-16 raggi) è opposta alla seconda dorsale ed è simile nella forma e nell'estensione; è seguita da 7-10 pinnule. La caudale è molto ampia, semilunare e a lobi molto stretti. Le ventrali sono piccole.
Le pettorali, lunghissime, possono arrivare fino all'altezza della seconda pinnula dorsale e sono protette, nel margine superiore, da una carena poco evidente.

La colorazione dorsale è azzurro nero acciaio, quella ventrale biancastra. Le pinnule dorsali e una o due di quelle post anali  hanno una zona centrale giallo cromo. Le altre pinnule sono grigiastre. Il margine posteriore della caudale è percorso da una sottile linea bianca.
E' pelagico e veloce migratore. Uova e stadi larvali sono pelagici. Si nutre di pesci in genere, cefalopodi e crostacei planctonici.
Si cattura con reti da posta di notte (lunghe parecchie centinaia di metri), con reti di circuizione e con lenze galleggianti o parangali. Le carni sono sode e saporite. Raggiunge 1.30 m di lunghezza e un peso medio di 7-8 kg. In Atlantico raggiunge i 30 kg
Nei mari italiani è comune
in Sicilia. Raro nell'Adriatico.

Nomi dialettali

GENOVA

Aa-lunga

ROMA

Alalunga

NAPOLI

Alalonga

TARANTO

Alalonga

GALLIPOLI

Alilonga

VENEZIA

Alalonga

CAGLIARI

Alalongu, Liccia

SICILIA

Alalonga

Sommario Perciformi
PERCIFORMES