I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

TRIGLIA
di SCOGLIO

Ord. PERCIFORMES

Fam. Mullidae

Gen. Mullus


Foto di Walter Preitano

Mullus surmuletus   LINNEO, 1758

Il corpo, allungato e leggermente compresso lateralmente, ha il profilo dorsale arcuato; il profilo ventrale è quasi piatto, anche se la pancia è più accentualta. E' coperta da squame grandi e leggermente caduche, che lungo la linea laterale (alta e parallela al dorso) sono 33-37. Nella parte anteriore e superiore della guancia, sotto l'occhio, si trovano  due grandi squame (manca la terza squama che ha M. barbatus). La testa è grossa, alta e corta, anteriormente obliqua, quasi parabolica. Gli occhi, rotondi e grandi, sono lontani dal profilo dorsale della testa.
La bocca è terminale, tagliata orizzontalmente e poco protrattile, ha la mascella superiore lievemente prominente.
Nella parte inferiore della sinfisi mandibolare vi sono due barbigli tattili.
La prima pinna dorsale ha forma triangolare, ma con margini arrotondati; è composta da 7-8 raggi spinosi, di cui il primo è molto basso.  La seconda pinna dorsale si inserisce circa a metà corpo ed è formata da 1 raggio spinoso corto e 8-9 raggi molli, che decrescono in altezza (il secondo è quello più alto). La pinna anale è opposta alla seconda dorsale e ne segue la forma, ma è più bassa e più corta; è composta da 2 raggi spinosi e 6-7 molli. La pinna caudale (18 raggi) è ampia e forcuta, con lobi uguali. Le pettorali (15-17 raggi) sono ampie e sviluppate, con margine inferiore arrotondato. Le ventrali hanno 1 raggio spinoso e 5 molli. e sono più corte delle pettorali.

La colorazione rossa è più tendente allo scarlatto e vi è una serie di 3-4 righe giallo-dorate longitudinali, che mancano nell'altra specie. La banda centrale, che parte dal muso e va verso l'occhio e che prosegue fino al peduncolo caudale, spesso è più grande e rosso-scuro.  La prima dorsale porta delle fasce rosso-brunastre.  A volte, nella parte inferiore alla linea laterale al posto delle bande longitudinali, vi sono macchie rosse sparse  e più o meno allineate. Il ventre è bianco con tonalità rosate. Nei fondali di sabbia il colore appare giallo-pallido, con una sola fascia longitudinale bruna lungo la linea laterale e non si notano le strisce dorate. Sui fondali vulcanici la colorazione è molto più scura. Negli ambienti algosi assume leggere dominanti verdastre. Fin quando dura la vita pelagica, possiede una colorazione bleu marina.

Vive in prossimità della costa, su fondi rocciosi a profondità basse (si spinge raramente oltre i 60 metri) e non ha abitudini gregarie, tanto che è possibile osservare individui isolati o piccoli gruppi di tre-quattro esemplari, che non si lasciano avvicinare molto.  A volte si incontrano gruppi più numerosi di alcune decine di individui. Si cibano di crostacei, molluschi, vermi, echinodermi e pesci. Viene catturata principalmente coi tramagli o altre reti da posta e più raramente con le nasse. Abbocca alle lenze convenientemente innescate. Capita anche nella rete a strascico dei pescherecci.  Ha carni sode e ottime. Può arrivare a 45 cm di lunghezza e superare 1 kg di peso. Gli antichi romani pagavano somme considerevoli per le triglie di oltre il kg.
E
' specie mediterranea e dell'Atlantico orientale.


Mullus sp  (livrea giovanile)

Nomi dialettali

GENOVA

Treggia de scheuggiu

LA SPEZIA

Treggia de rocca

LIVORNO

Triglia di scoglio

ROMA

Trijia de scojo

GAETA

Treglia de morsu

NAPOLI

Treglia 'e scoglio

TORRE DEL GRECO

Treglia 'e morza, Treglia verace Fragaglia 'e treglie

VIBO VALENTIA

Trigghia 'e morsu

REGGIO CALABRIA

Trigghia di scogghiu

MOLFETTA

Treg'g'a pènne

TARANTO

Tregghia de scogliu

GALLIPOLI

Treja de scoju

BRINDISI

Trigghia russa

BARI

Treggh de scugh

MANFREDONIA

Triglia d'aspro

PESCARA

Rusciole, Triie

ANCONA

Triglia di scoglio

RIMINI

Triglia, Triola, Triglia rossa

VENEZIA

Tria, Triola, Triolete da semena

TRIESTE, MONFALCONE

Tria, Barbon de nassa

CAGLIARI

Triglia birdi Triglia de scogliu

OLBIA

Trigghia birdu

MESSINA, PALERMO

Trigghia

CATANIA

Sparaganaci, Sparacalaci

PORTO EMPEDOCLE

Trigghia di solu, Trigli pichi

TRAPANI

Trigghia d'arca

Sommario Perciformi
PERCIFORMES