I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

CEFALO
LABBRONE

Ord. PERCIFORMES

Fam. Mugilidae

Gen. Oedalechilus


Foto di Roberto Pillon

Oedalechilus labeo   (Cuvier, 1829)

Ha corpo fusiforme, ma poco slanciato, e compresso lateralmente nel peduncolo caudale, il quale è alto.  Il profilo dorsale è lievemente arcuato e quello ventrale è molto panciuto. E' coperto di squame (quelle dorsali hanno una sola fossetta) tranne la zona fra le due narici; nello spazio infraorbitario le squame sono prive di fossetta. Lungo la linea laterale si contano 45-48 squame.
La
testa è tozza e schiacciata superiormente e quasi tronca all'estremità.  L'occhio è rotondo, spostato in avanti e leggermente alto; la palpebra adiposa è appena abbozzata.
La bocca è piccola e terminale, con il
labbro superiore
molto grosso e spesso, dotato di una fila di pieghe verticali parallele. I mascellari sono incurvati verso il basso e sono visibili a bocca chiusa. Il labbro inferiore è lievemente appuntito.
La prima pinna dorsale (4 raggi spinosi) ha forma triangolare ed è corta e bassa. La seconda dorsale, distante dalla prima, ha un raggio spinoso e 8 molli, che decrescono rapidamente dando una forma a ventaglio.
L'anale (3 raggi spinosi ravvicinati e 11 molli
(10)) è quasi opposta e simile alla seconda dorsale, ma è leggermente più alta e più lunga; i suoi raggi sono articolati e ramificati a ventaglio. La pinna caudale (19 raggi) è robusta, con i lobi a punta e leggermente forcuta.  Le pinne pettorali (16 raggi) sono lunghe e con il lobo superiore appuntito. Le ventrali (1 raggio spinoso evidente e 5 molli) sono relativamente sviluppate.

Il colore è grigio piombo, più scuro dorsalmente. I fianchi sono grigio-argentei e sono percorsi longitudinalmente da parecchie linee  giallo-brunastre. La parte ventrale è bianco argentea. Sul dorso vi sono delle strisce dorate.
Ha
abitudini prevalentemente marine ed è alquanto sedentario. Si riproduce in mare e le uova galleggiano facilmente. L'alimentazione e la pesca è simile alle altre specie. Non raggiunge i 30 centimetri di lunghezza.
In Italia è più frequente  in Sardegna e in Sicilia

Nomi dialettali

FINALE LIGURE

Musaro baggi

VARANO

Muiedda

CATANIA

Mulettu 'mpiriali Fimmineddu

CAGLIARI

Sulabei

PALERMO

Mulettu Labbrottu

MESSINA

Cefulu i Scuma

Sommario Perciformi
PERCIFORMES