I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

TORDO
MUSOLUNGO

Ord. PERCIFORMES

Fam. Labridae

Gen. Synphodus

Symphodus rostratus   (Bloch, 1791)

Ha il corpo trapezoidale, la testa grande, con muso allungato acuto e incurvato verso l'alto. Le squame sono abbastanza grosse (30-33 lungo la linea laterale). L'occhio è grosso e le aperture nasali sono in alto. Numerosi pori si notano intorno agli occhi.  I preopercoli sono dentellati all'angolo inferiore e al bordo posteriore.
La
bocca è protrattile e la mandibola sporgente, con denti piccoli e acuminati disposti in una fila. Le labbra sono sottili con pieghe oblique marcate su quello superiore.
L'unica pinna dorsale ha 14-16 raggi spinosi seguita da 9-12 raggi molli, che sono più lunghi. La pinna anale, più lunga della parte molle della dorsale, ha 3 raggi spinosi e 9-11 molli, anche questi più lunghi.  ha la parte molle un po' più lunga che alta. Le pinne pettorali sono ampie e spatolate. La pinna caudale è grande e arrotondata.

La colorazione è estremamente variabile basata su tre livree: una di tinta verde uniforme, una verdastra a macchie nere e brune e una rosso-bruna a puntini rossi brillanti. Tra queste tre tinte vi è un gran numero di tinte intermedie, indipendenti dal dimorfismo sessuale. Però le femmine hanno sempre la papilla urogenitale blu o nera.
L'iride è rossastra o gialla dorata.


Frequenta fondali bassi, specialmente tra le praterie di posidonie o nelle cavità degli scogli. La maturazione sessuale si ha da aprile a giugno. Le uova sono bentoniche e aderiscono al fondo. Si alimentano con crostacei (Anfipodi, Isopodi e Decapodi) e la loro pesca è occasionale con le nasse o con le gangamelle. La dimensione massima arriva a 12 cm di lunghezza, con una media di 7-10 cm.
E' una specie
mediterranea, nota su tutte le coste italiane, ma non molto abbondante, se non localmente.