I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

GHIOZZO
DORATO

Ord. PERCIFORMES

Fam. Gobiidae  / Gobiinae

Gen. Gobius

Gobius auratus - Foto Antonio Colacino
Foto di Antonio Colacino

Gobius auratus    RISSO, 1810

Gobius auratusHa corpo snello e non molto allungato (profili dorsale e ventrale lievemente convessi) e la pelle ricoperta di squame grandi e aderenti.  La testa è robusta e con guance poco gonfie. Gli occhi sono sporgenti e abbastanza grandi. Le narici sono due per lato, di cui quella anteriore tubolata e abbastanza evidente.
La bocca è ampia e tagliata verso il basso; la sua apertura non arriva oltre alla metà dell'occhio. I denti sono piccoli, aghiformi, sparsi sulla mandibola e sulla mascella con 3 o 4 per lato più grossi e caniniformi.
Le pinne dorsali sono due e contigue. La prima è triangolari ed ha 6 raggi spinosi. La seconda, con un raggio spinoso e 13-14 molli, è estesa e leggermente decrescente; i
l raggio spinoso è inserito subito dopo il termine della membrana interradiale della prima.  L'anale, con 1 raggio spinoso e 13-14 molli, è opposta alla seconda dorsale ed ha forma e andamento simile. La caudale è spatolata e poco arrotondata. Le pettorali si estendono fino all'inizio dell'anale. Le ventrali sono allungate e unite tra loro soltanto dal lato interno da una membrana sottile.

Gobius auratus - Foto Antonio ColacinoLa colorazione è giallo canarino, leggermente più scura sul dorso e più chiara sul ventre.  Nella parte superiore dei fianchi può esservi una minutissima pigmentazione nera, alternata a macchie biancastre. Alla base delle pettorali può esserci una macchia bruno-rossastra, poco definita. Tutte le pinne sono gialle, ma più diafane del corpo. L'iride ha riflessi verdi.
Vive in prossimità delle coste, su fondali rocciosi con alghe e gorgonie ad una profondità di 10-80 m, più comunemente a 10-30 m.  E' solitaria, raramente si trova in piccoli gruppi. Si nutre di organismi animali. Si cattura occasionalmente e le sue dimensioni sono intorno a 7-10 cm.
Presente
in Sardegna, Lazio, Sicilia, Toscana , nell'Adriatico.


Foto di Carlo Puligheddu


Foto di Antonio Colacino


Foto di Antonio Colacino

Nomi dialettali: 

CATANIA

Mazzuni russignu, Mazzuni 'mpriali

MESSINA 

Mazzuni 'i tracina, Mmazzuni russignu

PALERMO

Mazzuni russignu, Uggiuneddu giallu

RAGUSA

Mazzuneddu giallu

Sommario Perciformi
PERCIFORMES