I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

GHIOZZETTO
LAGUNARE

Ord. PERCIFORMES

Fam. Gobiidae  / Gobiinae

Gen. Pomatoschistus


Foto di L. Pialek in
fishbase

Knipowitschia panizzae   (VERGA,  1841)
Ha 5 raggi alla prima dorsale e non possiede canali mucosi nel capo.

Ha corpo allungato e fusiforme. E' coperto, tranne il capo, di squame  romboidali, più grandi nella parte posteriore del tronco. La testa ha muso grosso e ottuso; gli occhi sono circolari, relativamente  grandi e posti in alto sul capo.
La bocca è obliqua e la mandibola lievemente prominente. In ambedue le mascelle si trovano due serie di denti minuti. Le narici sono a metà dello spazio preorbitale.
La
prima dorsale ha 5 raggi (raramente 6), di cui il
secondo e terzo sono più lunghi. La seconda dorsale è un poco più alta della prima ed ha 1 raggio spinoso e 7-8 raggi molli. L'anale è opposta alla seconda dorsale e di cui ne segue l'andamento, però con i raggi (1 spinoso e 7 molli) più bassi. La caudale è larga, spatolata e con margine libero arrotondato. Le pettorali (15-16 raggi) sono ampie, ma non arrivano all'altezza del termine della prima dorsale. Le ventrali (1 raggio spinoso e 5 molli)  non giungono al livello dell'apertura anale.


Foto di Francesco Costa in
fishbase

Colore del corpo brunastro o giallo chiaro, più intenso nella parte superiore e sulla nuca. La testa è finemente punteggiata di nero e dal margine anteriore dell'occhio parte una fascia bruna che arriva fino al labbro della mascella superiore. Piccole macchie scure si trovano nella metà  posteriore del corpo. La parte ventrale si schiarisce molto fine a diventare bianca, ma nelle femmine in periodo riproduttivo si colora di giallo intenso. La prima dorsale, molto chiara, è attraversata da tre fasce scure; nei maschi è presente una macchia azzurra contornata da nero. La seconda dorsale è attraversata da fasce di colore meno intenso. L'anale, la caudale, le pettorali e le ventrali sono trasparenti e punteggiate finemente. di scuro.
E' una specie che preferisce le acque
dolci e salmastre. Si nutre di crostacei planctonici e altri invertebrati. Le dimensioni non superano i 40-50mm in laguna e nelle acque dolci è inferiore ai 4 cm.
Abbondante nella laguna Veneta, meno nelle valli di Comacchio; comune nei laghi salmastri della Sardegna e di Messina. Si trova anche nelle foci di alcuni fiumi dell'alto Adriatico.
 

Nomi dialettali

CAGLIARI

maccioneddu buffarori, buffaroreddu.

Sommario Perciformi
PERCIFORMES