I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

GHIOZZETTO
delle BALEARI

Ord. PERCIFORMES

Fam. Gobiidae / Gobiinae

Gen. Odondebuenia

Foto di Stefano Guerrieri
Foto di Stefano Guerrieri - Calafuria (Li)

Odondebuenia balearica   (Pellegrin & Fage, 1907)

Ha corpo poco allungato, compresso lateralmente e ricoperto di squame ctenoidi, che non si estendono nella regione predorsale anteriore e nella regione post-orbitale, opercolo e guance. Nel peduncolo caudale sono inserite, in modo evidente e per ogni lato, 2 scaglie triangolari e spinose. La testa ha muso corto, con profilo leggermente obliquo.
Le
narici si aprono ambedue all'estremità di due tubicini. Gli occhi sono grandi, oltrepassano il profilo del capo ed hanno spazio interorbitale piccolo.
La
bocca è obliqua e le  mascelle hanno denti caniniformi dritti.
La prima dorsale, triangolare e con 6 raggi spinosi, inizia dietro la origine delle pettorali; nei maschi il primo raggio è più lungo. La seconda dorsale (1 raggio spinoso e 10 molli di altezza pressoché costante) inizia al disopra l'apertura anale e termina alla stessa altezza della pinna anale. Quest'ultima, con 1 raggio spinoso e 8-10 molli, è opposta e quasi uguale alla seconda dorsale. La pinna caudale è arrotondata. Le pettorali (15 raggi) sono abbastanza grandi e si estendono fino all'origine dell'anale: Le ventrali hanno 1 raggio spinoso e 5 molli e sono separate completamente tra loro
.

La colorazione, più intensa sulla bocca,  è rosso sangue punteggiata di bruno. Non sempre sono presenti strette fasce verticali blu lungo i lati del corpo. Le femmine hanno una pigmentazione fittamente reticolata, ma nessuna fascia verticale.
E' una specie che vive su fondi pietrosi o coralligeni
tra i 15 e i 70 metri. Probabilmente si nutre di piccoli organismi animali bentonici e crostacei. Si cattura occasionalmente con gangamelle a maglie fitte. Le dimensioni non superano i 32 mm di lunghezza.
Presente
nell'Adriatico, nel Golfo di Taranto, nel Tirreno e lungo le coste della Sicilia e della Calabria

Le foto della scheda sono state scattate da Stefano Guerrieri, in una immersione notturna a Calafuria (Livorno), il 1 giugno 2008, su un fondo pietroso a 15 m di profondità. L'esemplare ripreso misurava circa 15 mm

Foto di Jürgen Herler in  fishbase

Nomi dialettali: nessuno

Sommario Perciformi
PERCIFORMES