I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

MENOLA
Mennola

Ord. PERCIFORMES

Fam. Centracanthidae

Gen. Maena

Spicara maena - Foto di Antonio Colacino
Foto Antonio Colacino

Spicara maena   (VALENCIENNES,  1830)
Presente il
dimorfisrno sessuale. La lunghezza della testa è inferiore all'altezza massima del corpo. Nel vomere sono sempre presenti dei denti.

I giovani sono snelli ed i maschi adulti sono più alti ed hanno un accenno di gibbosità. Il corpo è coperto di scaglie ctenoidi, distribuite lungo 5 o 6 serie al di sopra della linea laterale; su quest'ultima  si contano da 70 a 75 scaglie tubulate. Il diametro dell'occhio è inferiore allo spazio interorbitario.
La bocca è piccola, obliqua, protrattile, con mascelle uguali e labbro superiore abbastanza spesso, i denti disposti sulle mascelle e sul vomere sono piccoli, puntuti o a scardasso. L'opercolo è ampio ed il suo angolo posteriore termina con una punta smussata.
La pinna dorsale, unica, è alta uniformemente per tutta la sua lunghezza. L'anale ha il suo primo raggio all'altezza del primo molle della dorsale ed il suo ultimo un poco più indietro dell'ultimo della dorsale. La caudale è forcuta; le pettorali appuntite e le ventrali brevi e munite di scaglie ascellari.


La colorazione cambia a seconda dell'età, del sesso e della stagione.
Costante è la macchia quadrangolare nerastra sui fianchi, più estesa verticalmente negli adulti.  Il colore del corpo è grigio metallico, più scuro sul dorso e sfumato verso l'argenteo sui fìanchi e nel ventre, con macchie irregolari più scure.  Muso brunastro, opercolo con linee azzurre.  Pinna dorsale bruno chiara con macchie irregolari azzurrastre, caudale grigio-bruno, pettorali, ventrali e anale giallastro.  Nel maschio la livrea nuziale, i colori divengono molto più brillanti e luminosi, i pezzi opercolari sono striati di azzurro e giallo ed una grande fascia azzurra si allunga dal muso al bordo posteriore dell'orbita

Maschio di Spicara maena - Foto Antonio Colacino

Ciaula - Mennola maschio - Foto di Walter Preitano

E' una specie ermafrodita proteroginica, gregaria e non migratoria, che vive nell'ambiente pelagico in vicinanza della costa, dove si concentra in zone più o meno ampie all'epoca della riproduzione. La riproduzione è tra agosto e ottobre, a seconda delle zone e della temperatura delle acque, e avviene intorno ai 15-30 di profondità nelle praterie di posidonia. I maschi preparano nidi circolari, in cui le femmine depongono le uova che vengono subito fecondate. Essenzialmente si ciba di crostacei planctonici, soprattutto copepodi.  Si pesca con reti a strascico o con reti di circuizione.
Arriva
fino alla taglia di 24 cm. e le femmine a quella di 21.
Comune lungo tutte le coste italiane

In passato alcuni autori consideravano Maena osbechii una specie a se stante, che si differenziava da Spicara maena per avere un profilo dorsale dritto. Tuttora, i pescatori più anziani della riviera Ionica del messinese la riconoscono come specie diversa da Spicara maena (minnula masculu e minnula fimmina) e la chiamano "minnula ca schina ritta".
Ma, nella tassonomia attuale Maena osbechii viene considerata sinonimo di Spicara maena

Nomi dialettali 

Messina

Minnula, Ciaula per il maschio

Sommario Perciformi
PERCIFORMES