I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterigii

TESTA  NUDA

Ord. OSMERIFORMES

Fam. Alepocephalidae

Gen. Alepocephalus


Foto di Peter Wirtz in
fishbase

Alepocephalus rostratus   Risso, 1820
E' l’unica presente anche nei italiani italiani

Ha corpo fusiforme, poco allungato e con i profili superiore e inferiore quasi rettilinei. E' ricoperto da squame grandi, che lungo la linea laterale (rettilinea ed evidente) sono 52-60. La testa è  completamente priva di squame. L’occhio è circolare e grande; al suo margine anteriore si notano le narici, che sono vicine tra loro e quella posteriore è più grande di quella anteriore.
La bocca non è molto grande. La mandibola è appena prominente. I denti sono piccoli, sottili e acuminati, disposti sia sulle mascelle che sul vomere e sui palatini. I pezzi opercolari sono formati da lamine ossee molto sottili e l’opercolo striato porta sul margine un’ampia membrana . 
La pinna dorsale (18-20 raggi) è unica, spostata molto indietro. La caudale è forcuta, le pettorali sono appuntite, inserite in basso e poco più lunghe delle ventrali, che sono impiantate circa al centro del corpo. L'anale  (20-22 raggi) è quasi simmetrica alla dorsale.


Foto in www.pescatorrevieja.com

Corpo di colore grigio ardesia con riflessi bluastri o violacei, la testa nera lucida con occhi a riflessi verdastri. Cavità boccale e branchiale nere. 
Catturato
emette dal corpo un liquido nero, che ha odore di muco o  come dicono in Sicilia, di "buridda" (odore che lascia l'uovo nei bicchieri e nei piatti non lavati bene). Vive in profondità da 700 metri fino ad oltre  3600 ed è più comune nelle zone più profonde. Probabilmente si nutre di invertebrati viventi nel fango dei fondi. Si cattura con palangresi tra 100 e 1800 metri di fondo e con reti a strascico dai motopescherecci d’altura. Può raggiungere i 70 cm di lunghezza (mediamente tra 30 e 40 cm)
Segnalato  nel Mar Ligure e nei mari della Corsica e della Sardegna e nel Canale di Sicilia


Foto di José Francisco in picasaweb

Nomi dialettali: Nessuno. Raro

Vai a Sommario Clupeiformi
Osmeriformes