I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

GALLETTO
ROSSO

Ord. Ophidiiformes

Fam. Ophididae

Gen. Parophidion

 

Parophidion vassali   LINNEO  1758

Galletto rosso - da Atlante dei pesci delle coste italiane - G BiniHa corpo allungato, anguilliforme e compresso, ricoperto anche sul capo e sulle gualche da piccole squame cicloidi ellittiche, incapsulate nella pelle. La linea laterale Ŕ alta e continua fino a metÓ del corpo, nella parte terminale Ŕ variamente spezzettata. L'apertura anale Ŕ molto avanzata nella parte anteriore del corpo. La testa ha muso corto, arrotondato, senza spina rostrale, leggermente prominente sulla mandibola. Le narici sono piccole e distanziate. Gli occhi sono relativamente grandi e di forma circolare.
La bocca, obliqua, ha labbra con bordo interno e dotate di papille e denti villiformi.
L'opercolo ha una spina sotto la pelle.
La pinna dorsale (127-135 raggi) Ŕ di altezza costante e si unisce con l'anale (100-110 raggi)  all'estremitÓ del corpo. Le pettorali (16-17 raggi) sono corte e arrotondate e le
ventrali sono formate da un barbiglio bifido con i due rami normalmente di uguale lunghezza e sono inseriti sotto la mandibola. La vescica natatoria Ŕ piccola, con pareti spesse ed Ŕ posta anteriormente.

La colorazione Ŕ rossiccio o aranciato su dorsi e fianchi, pi¨ scura sul dorso e sulla mascella superiore,  e bianco-argento rosato sul ventre e sulla gola. Le guance sono giallo dorate, i barbigli arancio e le pinne vermiglie senza margine nero.
Vive su fondali rocciosi costieri o, in certe zone, su fondali sabbiosi o fangosi fino a 200 m di profonditÓ. Si nutre di
anellidi policheti, di crostacei e di piccoli pesci interi. Si pesca raramente con reti a strascico. Raggiunge raramente la dimensione massima di 25 cm.
Sulle coste italiane Ŕ dato come raro, invece nello Stretto di Messina Ŕ frequente.

Foto di P, Wirtx in fishbase (?)

Nomi dialettali: 
Messina:
Sapuneddu, Sapuneddu russu

Sommario Perciformi
Ophidiiformes