I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

GALIOTTO
DENTATO

Ord. Ophidiiformes

Fam. Carapidae

Gen. Echiodon


Foto di Francesco Costa

Echiodion dentatus     Cuvier, 1829

Ha corpo nastriforme, privo di squame, compresso lateralmente che si assottiglia verso la zona codale. Rispetto al Carapus acus, a cui assomiglia molto, ha corpo pi¨ stretto e meno assottigliato dietro; il muso Ŕ meno ottuso e l'iserzione della pinna anale Ŕ pi¨ arretrata rispetto alle pettorali. Raggiunge anche una lunghezza massima maggiore.
La testa Ŕ corta, con l'occhio relativamente grande.
L'apertura nasale Ŕ a falce di luna.
La bocca Ŕ ampia e lievemente obliqua. Nelle mascelle vi sono delle fasce di denti minuti laterali, mentre all'estremitÓ frontale esistono due lunghi canini appuntiti e lievemente ricurvi in dietro. L'apertura anale Ŕ in posizione posteriore alle pinne pettorali.
Le pinne dorsale e anale, entrambe lunghe, si congiungono all'estremitÓ posteriore del corpo. Le pettorali sono appuntite (in alcuni esemplari la caudale Ŕ differenziata)


Foto  Prof. E.Taşkavak, altri in docserver.ingentaconnect.com

Il colore del corpo Ŕ biancastro; sulla zona dorsale del capo, sul muso, opercolo e coda, si nota una pigmentazione nerastra.
Vive a profonditÓ tra i 70 e i 500 m. L'epoca di riproduzione Ŕ da Gennaio-Marzo.
S
i nutre di crostacei e ofiuridi e, probabilmente, conduce una vita libera. Le catture fatte non sono molte e sono state fatte con rete a strascico. Altri rinvenimenti si sono avuti con spiaggiamenti  e galleggiamenti. La lunghezza massima intorno ai 23 cm, pi¨ comunemente 15-17 cm.
Specie forse meno rara di quanto sia stata segnalata. Noto per Napoli, Sicilia, Adriatico e alcune localitÓ del Tirreno

Nomi dialettali:  nessuno

Sommario Perciformi
Ophidiiformes