I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe Actinopterygii

RONDONE
del MARE

Ord. BELONIFORMES

Fam. Exocoetidae

Gen. Cypselurus

Cheilopogon heterurus  RAFINESQUE, 1810

Ha corpo fusiforme snello e poco compresso, coperto di squame non molto grandi e caduche.
Testa poco sviluppata, occhio grande.
Bocca piccola, terminante con la mandibola lievemente sporgente e munita di denti piccolissimi in ambo le mascelle.
La
dorsale è in un'unica pinna, posta molto indietro; l'anale in posizione opposta, è più breve.
La pinna caudale, forcuta,
ha il lobo inferiore evidentemente più allungato. Le pinne pettorali hanno il secondo raggio bifido e sono sviluppatissime, senza arrivare, però, alla base della caudale.

Le ventrali sono molto sviluppate ed hanno tutti i raggi bifidi e ripiegate indietro.


Dorso ardesia scuro, con fasce laterali di colore azzurro zaffiro, che degradano sui fianchi in grigiastro. Ventre bianco argento.  Le pettorali portano una fascia terminale scura e una centrale biancastra che è molto evidente negli esemplari giovanili e si attenua negli adulti. Le altre pinne sono grigiastre e alla base della caudale può esserci una macchia nerastra diffusa.
E' una specie  pelagica, capace di percorrere notevoli tratti in volo.
Le uova sono più o meno sferiche e munite di filamenti appiccicosi, che formano delle piccole matasse che aderiscono a corpi galleggianti. Gli esemplari giovanili portano dei barbigli sotto il mento che scompaiono negli individui sviluppati. Si nutrono di organismi planctonici.
Si cattura occasionalmente di notte con la luce e con il coppo a mano o con reti dette "
rinnunari" o con le reti insieme al pesce azzurro. Raggiunge i 40 cm di lunghezza.
Nota a Genova, Elba, Lazio, Sardegna, Corsica, golfo di Napoli e Sicilia.
Più rara in Adriatico.

Nomi dialettali: confuso con le altre specie

Vai sommario dei Beloniformi
BELONIFORMI