I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe Actinopterygii

PESCE
VOLANTE

Ord. BELONIFORMES

Fam. Exocoetidae

Gen. Exocoetus

Exocoetus volitans   LINNEO, 1758

Elaborato da Atlante dei  pesci delle coste italiane - G. BiniHa corpo allungato con grande sviluppo delle pinne pettorali.
E' coperto di squame piuttosto grandi e molto dure. Quelle della linea laterale sono rigonfie al centro. Altre squame sono presenti sulla testa e sulla base della caudale. La testa è tozza, con muso breve e occhi grandi.
La bocca è piccola, con la mandibola lievemente prominente e pochi denti molto piccoli. Nei giovani può esserci sul mento un piccolissimo barbiglio.
La pinna dorsale è unica ed è spostata nella metà posteriore del corpo alla stessa altezza della pinna anale, a cui è molto simile.
La
caudale è molto forcuta e il lobo inferiore è parecchio più sviluppato del superiore. Le punte delle pettorali arrivano alla base della codale. Il loro primo raggio è indiviso mentre tutti gli altri sono bifidi. Le ventrali sono poco sviluppate

Dorso azzurro indaco molto scuro, quasi nero e talvolta con riflessi bruno olivastri. Fianchi e zona ventrale bianco-argento. La pinna dorsale è biancastra e l'anale giallastra con una fascia più scura alla base. Le pettorali sono grigiastre a volte traversate da una fascia obliqua grigia o verdastra. Le ventrali biancastre.
E' specie pelagica che non si avvicina alle coste e si trova sovente mescolata ai banchi di sardine o di acciughe. Ha capacità di volo simile alla rondinella di mare.

La nutrizione è a base di organismi planctonici. Si pesca occasionalmente nelle reti di circuizione per la pesca delle costardelle.  Lunghezza massima 18 cm.
Citato  per il  mar Ligure, il Tirreno e le coste della Sardegna e della Sicilia.

Vocabolario del dialetti italiani: confuso con le altre specie

MESSINA

rinninuni.

Vai sommario dei Beloniformi
BELONIFORMI