I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe Actinopterygii

AGUGLIA  STRIATA

Ord. BELONIFORMES

Fam. Belonidae

Gen. Belone

Belone svetovidovi   Collette & Parin, 1970
Simile a
Belone belone, da cui si differisce per avere il corpo più compresso lateralmente, una distanza infraorbitale più stretta, la conformazione e la consistenza del becco più robusta.

 

Corpo allungato, alquanto compresso, specie nella parte terminale. La testa è lunga ed è caratterizzata da uno sviluppo corneo di ambedue le mascelle, a forma di becco robusto. La mandibola è un po' più lunga ed ha 13-21 denti piccoli e ravvicinati. Non vi sono denti sul vomere. Presenti 38-52 branchiospine sul primo arco.
La pinna dorsale ha 6-19 raggi ed è simmetrica all'anale che ha 20-23 raggi ed è leggermente più bassa. Le pettorali sono modeste ed hanno 11-13 raggi. La prima anale e piccola e posizionata più indietro rispetto a B. belone.
La caudale è
biforcuta, con lobo inferiore leggermente più lungo. Presente una chiglia laterale sul peduncolo caudale. 75-83 vertebre.

 


Foto di P. Margies in fishbase

 

La colorazione dorsalmente è blu scuro, che diventa bianco argentea, con riflessi madreperlacei, sui fianchi. Lungo quest'ultimi scorre una banda blu striata, che caratterizza la specie nei confronti di B.Belone.  Il ventre è bianco.

Conduce vita pelagica. Nulla si sa sulle sue abitudini alimentare e sulla riproduzione.  Lunghezza massima 80 cm, più comunemente 30-40 cm. Si cattura con reti da circuizione, reti da posta e lenze. Viene commercializzato fresco, ma in modo molto occasionale.
Segnalato nel sud Italia e nel Mediterraneo, più frequente nell'Atlantico orientale nei presse delle coste Spagnole, Portoghesi e delle Isole di Capo Verde

 

Fonti:  species-identification.org

.

Nomi dialettali: nessuno

Vai sommario dei Beloniformi
BELONIFORMI