I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

BARRACUDINA
COREGONOIDE

Ord. Aulopiformes

Fam. Paralepididae

Gen. Paralepis

Paralepis coregonoides  Risso, 1826

Ha corpo snello, allungato, con pelle delicata, completamente coperta di squame caduche.
Lungo la linea laterale si contano 57-61 sezioni provviste di
un poro superiore e uno inferiore, in corrispondenza delle squame che sono sovrapposte.
La testa Ŕ grande, appuntita e
lunga quasi un quarto della lunghezza del corpo.
L'occhio Ŕ grande e circolare, munito di palpebra adiposa sviluppata posteriormente.
Le aperture nasali sono due, piccole e poste in posizione dorso-laterale.
La bocca Ŕ ampia e lunga e
l'apice della mascella superiore copre l'apice mandibolare.


I denti sui premascellari consistono in una serie anteriore di  minuscoli canini pieghevoli seguiti da altri fissi. La mandibola porta due serie di piccoli denti, in parte fissi e in parte pieghevoli.
La pinna dorsale si origina in posizione avanzata rispetto alle ventrali, l'adiposa al disopra degli ultimi raggi dell'anale.

La colorazione Ŕ rosa pallido con pigmento nero sul capo, sul dorso e alla base della pinna codale.
E' una specie
batipelagica che si riproduce durante tutto l'anno. Si nutre di Maurolicus muelleri, larve di sardine e di crostacei. Si cattura occasionalmente con reti pelagiche. Nel Mediterraneo non supera i 25 cm, ma in altri mari raggiunge i 50 cm. Segnalata occasionalmente in tutti i mari italiani
.

Nomi dialettali: Confusa con gli altri Paralepididi

Sommario Mictofiformi
Aulopiformes