I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe Actinopterygii

BISCIA di MARE CIECA
Biscia di mare nuda

Ord. ANGUILLIFORMES

Fam. Ophichthidae  / Ophichthinae

Gen. Apterichtus


Foto di Roberto Pillon


Foto di Roberto Pillon

Apterichtus caecus   Linneo 1758

Ha corpo cilindrico e molto allungato, con estremità codale conica. Sulla pelle, priva di squame e ricoperta di muco, la linea laterale è visibile solo nella parte anteriore del corpo. Le aperture branchiali sono piccole, ovali e vicine fra loro. La testa ha muso conico prominente. Le narici anteriori, tubulari, si aprono subito al disotto del muso. Quelle posteriori sono poste sul bordo del labbro. Gli occhi sono molto piccoli.
La bocca è stretta. La mandibola è corta e in ambedue le mascelle vi è una sola fila di denti, piccoli e ricurvi indietro. Numerosi pori mucosi intorno alla bocca e sulla testa.
Pinna dorsale e anale rudimentali, codale e pettorali assenti.


Foto di Roberto Pillon


Foto di Roberto Pillon

Foto di Roberto PillonIl dorso è rosso-ocra con macchie nere tondeggianti.  I fianchi sono rosso-giallastri, il ventre bianco grigiastro.
Vive vicino la costa, anche a 2 m e più raramente a 1 m di profondità,  infossata nel fango o nella sabbia a grana fine. Quando si sposta lascia una traccia molto sinuosa e regolare e, spesso, all'estremo di questa traccia si può vedere il capo che esce dalla sabbia. Se si sente minacciato prontamente torna a infossarsi facendo retromarcia. Si cattura occasionalmente con reti a strascico o  ami. Può raggiungere 60 cm di lunghezza.
Citata per il golfo Ligure e Napoli, più frequente a Taranto e in Sicilia. Rarissima in Adriatico.


Foto di Roberto Pillon


Orme di Apterichtus caecus - Roberto Pillon

Nomi dialettali

VENTIMIGLIA

Gagliun

NAPOLI

Cicella di fango

TARANTO

Cucco

SICILIA

Serpuzza ceca, Pisci cecu

 - senza frame
Anguilliformi