I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe Actinopterygii

BISCIA di MARE
Biscia di mare mezzana

Ord. ANGUILLIFORMES

Fam. Ophichthidae  / Ophichthinae

Gen. Dalophis (Caecula)


Foto di Josè Manuel Blanco Moreno in fishbase

Dalophis imberbis   Delaroche, 1809

Ha corpo sottile, quasi cilindrico, leggermente rigonfio nella testa e compresso lateralmente verso la coda. Non ha squame e la pelle è ricoperta di muco denso. La linea laterale è evidente per tutta la lunghezza. Le aperture branchiali, piccole e ovali, sono laterali nella parte ventrale.
La testa ha muso appuntito, prominente nella parte superiore. Le narici anteriori, tubulari, si aprono sul labbro superiore; gli occhi sono molto piccoli, circolari e ricoperti dalla pelle.
La
bocca è con la mandibola più corta. I denti sono sottili, a gancio e rivolti indietro. Lungo la mandibola e in altre zone del capo vi sono pori mucosi.
La pinna dorsale e quella anale sono molto basse. La codale manca e le pettorali sono rudimentali e regrediscono negli esemplari adulti.

Colorazione del dorso marrone con sfumature violacee e punteggiatura marrone scuro. La parte ventrale è bianco-giallastra con riflessi argentei. Le pinne sono bianche.
Di giorno vive infilato nel fango o nella sabbia in fondali anche oltre 80 metri.
Si nutre di organismi invertebrati bentonici e di piccoli pesci. Si cattura occasionalmente con reti a strascico e con ami. Può giungere a 65 cm di lunghezza.
Nei mari italiani è stata trovata in Liguria, in Campania e in Sicilia. Molto rara in Adriatico.

Nomi dialettali

GENOVA

Biscia de ma'

NAPOLI

Cicella d'arena

SICILIA

Serpuzza tacchiata, Cicella, Serpi monaca

 - senza frame
Anguilliformi