I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe Actinopterigi

BECCO d'ANATRA

Ord. ANGUILLIFORMES

Fam. Nettastomidae

Gen. Nettastoma

Nettastoma melanurum   Rafinesque, 1810

da Atlante dei pesci delle coste italiane - G. BiniHa corpo allungato, cilindrico anteriomente e compresso nella parte posteriore;  la coda è sottile e a punta. La pelle è senza squame e lungo la linea laterale sono presenti una serie di pori. Le aperture branchiali sono di forma ovale. La testa è lunga, come pure il muso che è anche appiattito e con un tubercolo carnoso all'estremità superiore. Gli occhi sono sviluppati e ovali. Le narici anteriori sono tubolari, quelle posteriori sono munite di un lembo dermico mobile.
L
a
bocca è ampia e ha la mascella superiore prominente. La lingua aderisce al pavimento boccale. In ambedue le mascelle vi sono delle serie di piccoli denti.
La
pinna dorsale è alta e la membrana interradiale è solida. L'anale è un poco più bassa e si collega con la dorsale alla estremità codale. Le pettorali mancano.

Il corpo è grigio-marrone, più scuro sul dorso e con riflessi argentei sull'addome. La dorsale va da bruno scuro all'inizio a un bruno più chiaro nella zona centrale, fino a diventare nera verso la codale. L'anale è più chiara anteriormente, nera posteriormente. Sia dorsale sia l'anale sono marginate di bianco.
Frequenta
acque profonde su fondali di fango. Si nutre di specie batipelagiche. Viene catturata dalle reti a strascico dei motopescherecci d'altura e abbocca anche ai palangresi di fondo. Può raggiungere gli 80 cm.
A
bbastanza comune nel Mar Ligure, nel Tirreno, nello Jonio e nei mari di Sicilia.

Foto di Alberto Serrano Lopez in fishbase

Nomi dialettali

Messina

Pisci oca

Palermo

Pizzu d'anatra

Catania

Runcu pàpara.

 - senza frame
Anguilliformi