I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe Actinopterygii

GRONGO
NASUTO

Ord. ANGUILLIFORMES

Fam. Congridae / Congrinae

Gen. Gnathophis

 

Gnathophis mystax   Delaroche, 1800

da "Atlante dei pesci delle coste italinae - G. BiniHa corpo cilindrico anteriormente e compresso nella parte posteriore.
La pelle Ŕ senza squame e la
linea laterale abbastanza evidente.
La testa Ŕ conica, il
muso appuntito Ŕ munito di narici anteriori tubiformi, che sono situati sotto il labbro superiore. Le narici posteriori sono situate avanti agli occhi.
Gli occhi sono relativamente grandi e ovali.
La bocca, non molto ampia, ha la mascella inferiore pi¨ corta di quella superiore. L'estremitÓ del muso Ŕ carnosa e la lingua Ŕ libera.
Le aperture branchiali sono arcuate e situate nella parte ventrale dei lati.
La pinna dorsale si origina in corrispondenza del centro delle pettorali. L'anale Ŕ posta pi¨ avanti rispetto all'Ariosoma balearicum.

Colore grigio chiaro, meno intenso sul lato ventrale, sul muso e nelle pinne. Il margine esterno delle pinne dorsale e anale Ŕ nerastro nell'estremitÓ codale. L'iride Ŕ argentea.
E' una specie
bentonica che vive tra 100 e 700 m circa e che si infossa nel fango.
La riproduzione avviene in
estate-autunno e in ambiente pelagico. Si nutre di organismi bentonici. Si cattura saltuariamente con palangresi di fondo e con le reti a strascico. Arriva a superare i 38 cm.
Presente in tutti mari italiani.

Nomi dialettali

Palermo

Gruncu di fangu

Catania

Buttucanali

 - senza frame
Anguilliformi