I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe Actinopterygii

GRONGO
delle BALEARI

Ord. ANGUILLIFORMES

Fam. Congridae / Bathymyrinae

Gen. Ariosoma


Foto di Francesco Turano

Ariosoma balearicum   Delaroche, 1809


Foto di Antonio Colacino

da "Atlante dei pesci delle coste italinae - G. BiniHa corpo cilindrico serpentiforme, con pelle nuda e pori della linea laterale poco appariscenti.
La testa Ŕ allungata, conica e con muso appuntito. Le narici anteriori sono tubulari e situate all'estremitÓ del muso. Gli occhi sono grandi e ovali.
La mascella superiore Ŕ prominente. Le labbra sono carnose
e i denti della mascella superiore, nella parte anteriore, sono sottili, acuti e su pi¨ file. Quelli della mandibola hanno lo stesso andamento. La lingua non Ŕ molto lunga ed ha l'estremitÓ arrotondata. Le aperture branchiali si trovano nella parte inferiore dei fianchi, subito prima delle pinne pettorali.
La pinna dorsale ha inizio in corrispondenza delle pettorali e si estende fino alla zona codale, per congiungersi con la pinna anale. Quest'ultima inizia a metÓ corpo. Le pettorali sono strette con 8-11 raggi.


Foto di Fabio Russo

La colorazione Ŕ ocra chiaro, a volte giallastra; i fianchi sono bianco-argentei e madreperlacei, con riflessi dorati. Il ventre Ŕ bianco sporco, la testa e il dorso brunastri. Le pinne dorsali e anale sono biancastre con riflessi azzurrastri e  con i margini quasi neri.
Vive
su fondi sabbiosi o fangosi fino alla profonditÓ di 3000 metri. La riproduzione avviene nei mesi estivi. Le uova normalmente sono pelagiche. L'alimentazione Ŕ carnivora. Si cattura con la rete a strascico, di notte, sui fondi detritici e fangosi. Pu˛ superare i 50 cm lunghezza totale.
Sulle coste italiane Ŕ segnalata ovunque, pi¨ rara nell'Adriatico.

Nomi dialettali

NAPOLI

Ruongo d'arena, R. de fango, Anguilla de sottoscoglio

MESSINA

Cirusmirru

CATANIA

Cirrimirru

GOLFO di SQUILLACE

Cirrimbidda

TARANTO

Uocchie 'e luce

SICILIA

Cucciara, Grungu de solu

 - senza frame
Anguilliformi