Anatomia del Corpo
ANATOMIA DEI PESCI OSSEI - ASPETTO ESTERNO

Pesci Ossei

Aspetto esterno
Schema semplificato

Il corpo degli osteitti è fusiforme, ovale in sezione; il capo termina in corrispondenza del margine posteriore dell'opercolo, il tronco arriva fino all'ano e posteriormente a questo si trova la coda, che termina con la pinna caudale.
La
bocca è terminale e non ventrale come negli elasmobranchii. Sul muso sono presenti due doppie narici, che immettono nei sacchi olfattivi, i quali non comunicano con la cavità bucco-faringea.
Gli occhi sono laterali e senza palpebre, posteriormente a loro si trova l'opercolo, che è un apparato osseo che copre le
branchie, preposte alla respirazione. Non sono presenti spiracoli.
La pelle è molle, dotata di
ghiandole
mucipare e ricoperta da scaglie, quasi sempre embricate, mesodermiche e di consistenza ossea, del tipo ganoidi, ctenoidi e cicloidi.
Le pinne sono distinte in coppie
pari (pettorali, pelviche) ed impari (1-3 dorsali, anale e caudale). La coda può essere eterocerca, difiocerca e omocerca a varie forme. I raggi delle pinne possono essere duri, di consistenza ossea (scarsamente articolate, non ramificate) , o molli (articolate, ramificate, flessibili). In alcune specie sono presenti una o più pinne dorsali adipose, prive di raggi . Davanti alla pinna anale si trovano l'orifizio urogenitale e l'ano.
Sui lati del corpo è presente la
linea laterale.


Principali misurazioni morfometriche


Nomenclatura nel capo

Gli Osteitti generalmente hanno sessi separati, ma in qualche caso si verifica un ermafroditismo sequenziale proterandrico o proteroginico, con inversione sessuale degli individui dovuti all'età e alla dimensione. Spesso si verifica un vistoso dimorfismo sessuale. I maschi hanno due testicoli collegati con condotto deferente all'orifizio uro-genitale. Le femmine hanno due ovari con ovidotti.
La fecondazione normalmente è esterna e senza accoppiamento
. Alcune specie ovovipare o vivipare possono avere organi copulatori impari derivati dalla pinna anale. Parecchi atheriniformi hanno una fecondazione interna con accoppiamento.
Gli ovipari possono produrre parecchie migliaia di uova e alcune specie superano i  300 milioni di uova (Mola mola)