Anatomia del CorpoApparato muscolare
Anatomia pesci ossei - Apparato Muscolare

Squaliformi

Apparato Muscolare

La muscolatura degli squali rispetto agli altri pesci è più sviluppata ed è costituita da segmenti muscolari detti miotomi, che si susseguono l'un l'altro.
La parte muscolare laterale superiore si inserisce nella parte alta del cranio.
I muscoli delle mascelle sono potenti, si inseriscono nella cresta posteriore del cranio e si sviluppano obliquamente fino all'inserzione della mandibola. 
I muscoli
maxillomandibolari vanno dalla mascella superiore a quella inferiore e sono deputati alla chiusura della bocca. Ad aprire la bocca ci pensano altri muscoli che hanno il loro fulcro sul caracoide e che si estendono fino alla sinfisi mandibolare. Un muscolo robusto nasce dal post-frontale, passa sopra l'articolazione dei maxillo-mandibolari e si espande fino all'inserzione della mandibola, di cui copre circa i due terzi. 
Gli squali in genere hanno una muscolatura epibranchiale, deputata al movimento delle fessura branchiali. Queste vengono contratte e dilatate da muscoli diversi, che sono disposti obliquamente lungo i loro confini anteriori. Molti Carcharhinidi, però, devono nuotare continuamente per incanalare l'acqua all'interno delle branchie e poter così respirare.
Molti Squali pelagici hanno nei muscoli un sistema di vasi sanguigni, che aumentano la temperatura del corpo, consentendo, così, sforzi che altri pesci non riescono a sostenere.