Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaCola e Thanatos

Percorrerti

 


 

Trovare parole che ti possano raccontare le emozioni che mi attraversano quando ti accarezzo o, meglio, quando ti percorro in lungo e in largo e in dentro, è come cercare di capire l’infinito che sovrasta l’orizzonte del mare, mentre accoglie il sole al tramonto.

E l’emozione assale, senza scampo, il mio cuore.

Cuore che, pervaso da una sofferenza inspiegabile e dolce, quasi straziante, si lascia andare ad una perdizione, che potrebbe portarmi anche ad una fine temuta.. Cercata...

 

Accarezzarti, meglio ancora, catturare e follemente  rubare il piacere dell’impatto della tua pelle sulle mia dita, mi dà la sensazione di poter dilatare il tempo  e avere, così, modo di sentirti mia anche per quel futuro che un giorno mi allontanerà da te.
E’ come se dovessi farne scorta
a cui attingere oltre la mia morte.

 

Quando  mi guardi incuriosita, a volte incerta, e ti chiedi in silenzio cosa mi stia accadendo e se ciò che mi sta accadendo sia possibile che mi accada e se quella strana sofferenza, che io vivo nei momenti in cui dovrei essere invece felicemente inebetito, sia motivata da un amore esclusivo, solo per te, vorrei che le lacrime, anche quelle che non affiorano, potessero darti la certezza del mio amore profondo  e intimo, quanto mai avrei potuto immaginare.
E vorrei che il dolore che traspare dal mio viso si potesse insinuare nel tuo cuore,
per farti capire, invece, quanto è grande la gioia che mi dai.

 

E’  la coscienza di essermi diventata essenziale che poi, mi ottenebra nel desiderio di averti, fino ad annichilirti dentro  me.

Combattere questo insano desiderio, non mi fa considerare nella giusta luce quanto tu mi possa amare e quanto io possa essere motore del tuo amore e che non può essere solo il mio amore a bastare per entrambi.

 

Dovrò prendere atto, ma il cuore lo sa, che oltre al mio folle amore esiste il tuo ancor più folle amore per me.

E tu, per venirmi incontro, lascia le mie mani libere di accarezzarti, meglio di percorrerti in lungo e in largo e in dentro, in attesa di trovare la magia del raggio verde che nasce dall’incontro del sole con il mare, di te con me.

 

Cola

Sommario Racconti

www.colapisci.it