Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaCola e Thanatos

Cuore battente

Batte e si agita il mio cuore.  Ma cosa ha da agitarsi lo sa solo lui.

Non so perché, magari faccio finta di non saperlo, ma appena ti allontani, forse anche prima, sicuramente anche prima, una malinconia cosciente del ripetersi di lontananze confinanti con una specie di dolore sottile, lentamente devastante, mi ridà, piena e assoluta, una solitudine consolante, fatta di silenzi blu, dove l’unica cosa che continua a far chiasso è  uno stupido cuore, che si agita solo a pensarti. E cosa avrà d’agitarsi lo sa solo lui.

Mi sarò fissato, sicuramente mi sarò fissato, ma c’è qualcosa che mi sfugge o forse sono io che fuggo da una realtà che è là e che basta solo volerla vedere. Sarà per questo motivo che tengo gli occhi chiusi….
So che devo calmare il mio cuore, ma temo che ciò, per me, avrà un duro costo.. Dovrò trovare un equilibrio, che penso sempre d’aver trovato  e che ogni volta basta niente o qualcosa che vorrei assomigliasse al niente per ottenebrare i miei pensieri. E divento animale passionale, che vive nei tormenti, senza ragione e senza limiti..
Mi sento
lupo che si strazia lanciando i suoi ululati d’amore verso la luna e non verso la sua lupa. E il mio grido disperato, come quello del lupo, si perde lontano, lontano, lontano…
mentre aspetto di morire nuovamente nel tuo dolce sorriso.

Batte e si agita il mio cuore. Ma cosa ha da agitarsi lo sa solo lui.

 

Cola

Sommario Racconti

www.colapisci.it