www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaCola e Thalassa

Il mio cuore

Il mio cuore è stretto dentro un fazzoletto bianco

di quelli che lo zio poeta allungava a stella dentro al suo taschino

per far bella figura ogni mattina giù al mercato

che lo chiamavano da banco a banco

e lui, come un papa, benediva i pesci sventrati e le ciliege rosse...

 

Il mio cuore ha mosse leggere e battiti lenti

inutile svegliarlo dentro alla sua morsa bianca di puro lino

nemmeno sente la ruspa sul mercato

e accecato non vede le ali nere dei tendoni di plastica

che fino al cielo stendono banali splendori sintetici...

 

Tutto è cambiato quaggiù...

solo la sirena dei vicini cantieri a mare

scivola allarmata

tra un vicolo a un balcone...

 

Thalassa

 

 

Sommario Racconti

www.colapisci.it