www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessitÓ o per sceltaCola e Sirena

Le tue parole

"esplora il mare
che mi porto dentro,
vai su e gi¨ per le onde,
agitalo con le tue parole"



Le mie parole
sono gocce di miele
che si posano sulle tue
labbra inaridite.

Le mie parole
sono guanciali di nuvole
per le tue membra stanche...

sono rose fiorite
nel giardino d'estate,
sono carezze lievi
di mani vellutate

sono perle di balsamo
che scivolano
sul tuo cuore...
le mie parole sono pulviscolo d'oro
che attraversa la luce delle tue stanze.



Le tue parole, Cola,
sono come la spuma del mare:
bianca ovatta che le ferite pulisce,
liquido balsamo che le piaghe lenisce.

Torna, dal tuo esilio di silenzio,
se tu non parli chi tesserÓ lenzuoli azzurri agli ultimi gabbiani?
chi coglierÓ l'ultima rosa
nella serra del mare?

Il mio cuore, lo sai,
Ŕ un nido di rondine,
un'attesa di primavera.

Le tue parole,Cola,
come posso dimenticarle,
sono fuochi d'artificio
che mi esplodono nella mente:
sono rivoli di musica
che mi cullano dolcemente.

 

Annysea

Sommario Racconti

www.colapisci.it