Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaColapesce e l'Araba Fenice

L'altra notte

 

Onde

 

L’altra notte, ...

seduta come solo una statua può sedersi,
fu stupore per le mie membra....

 

Fu come se  le mille braccia della notte

mi attendessero, mi cullassero.
Fu come se mille aliti di  vite invisibili

mi soffiassero frescura,
fu come  invisibili ali di farfalle e di volatili altri
mi facessero da ventaglio.
Sentivo le mille creature della notte,
che popolano quello stadio di tempo che precede l’aurora,
fare capannello intorno a me

e mi facessero la respirazione artificiale.
Fu come se mille amanti

mi baciassero con aliti di zefiro e di favonio.
Fu come se mi restituissero alla mia vita ordinaria,
con una nuova fiaccola tra le mani,
per vivere ancora, ancora, domani…

 
 

Fenice
am

 

Sommario Racconti

www.colapisci.it