www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaVola e i Naviganti

Tratti alle acque

Santo Saba

 

Squame sbeffeggiate a riva
affusano il vento
che s’appiglia al ricordo alberante.
Dal lato solante del paesare
l’amaro dell’immortalata cascata
fa pesare la nudità dell’andato sorvolare di maree.
E spoglia,
abbreviata dallo spopolare,
la marea si posiziona,
all’andare l’ignoto monta
dello sbavare che il brivido propone.


 Paolo Facchin

Sommario Racconti

www.colapisci.it